14 bandiere Blu in Abruzzo

di Loris Tarli

Si prepara all’avvio della stagione turistica buoni propositi buoni auspici attendono ottimi risultati.
Tutte le grandi e piccole imprese turistiche abruzzesi sono ormai pronte all’avvio della stagione 2011.
La nostra regione definita anche “regione verde” grazie ad un territorio denso di aree protette, oasi faunistiche, vasti terreni destinati alla coltivazione di cereali, olivo e vigneti fa della vegetazione il suo punto di forza per attrarre il turismo nazionale ed internazionale.
Sono sempre maggior numero i turisti affezionati che scelgono e premiano l’Abruzzo per il suo clima costiero temperato e l’attenzione istituzionale alla protezione ambientale. I turisti  stranieri più affezionati alla Regione Abruzzo sono i tedeschi ; sono essi, infatti i maggiori usufruitori dei nostri servizi turistici, pur non essendo gli unici, comunque, facendo risultare l’Abruzzo ai primi posti in Italia come regione a vocata all’accoglienza turistica.

Sono state da poco assegnate le Bandiere Blu D’Europa, ben 14 sono state le bandiere che si è conquistata la nostra regione, i comuni meritevoli di tale emblema sono: Martinsicuro, Alba Adriatica, Tortoreto, Giulianova, Roseto degli Abruzzi, Pineto, Silvi Marina; Ortona, San Vito Chietino, Rocca San Giovanni, Fossacesia, Vasto, San Salvo; Scanno.

Anche la montagna può vantare una forte presenza di turisti abitudinari, esistono molte zone verdi in cui possono rilassarsi mangiando ottime pietanze della tradizione culinaria abruzzese; citiamo il comune di Prati di Tivo dove 30mila persone sono state quest’inverno ospiti degli impianti di risalita delle piste da sci comunali, un numero che significa senza dubbio un incremento notevole dei visitatori rispetto all’andamento dello scorso anno.

Le prevendite di gennaio infatti, nonostante l’arrivo tardivo della neve e dopo la fine delle ferie natalizia, avevano già evidenziato un trend positivo per la stagione sciistica 2010/2011, concludendosi con un incremento considerevole del numero turisti. 
Ecco perché l’Abruzzo affascina giornalisti stranieri giunti per Ecotur 2011, il workshop professionale che domenica 9 maggio ha chiuso i battenti della propria ventunesima edizione nel Centro espositivo della Camera di commercio di Chieti.

Questa tre giorni imperniata sulla tutela dei valori ambientali, al quale hanno partecipato 80 tour operator provenienti da 16 Paesi europei e  da 18 Regioni italiane è l’appuntamento dell’anno più atteso dai tecnici del “Turismo VerdeBlu”.
Ecotur, infatti è l’appuntamento tra i più produttivi dello scenario imprenditoriale turistico italiano, esso rappresenta ogni anno un’occasione unica ed esclusiva per tutti coloro che lavorano sul mercato turistico concretizzando promozioni e sostegni commerciali per il prodotto “turismo natura” caratteristico della regione Abruzzo.

 

 

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook