L’Aquila: Tratto in salvo uno dei due escursionisti aquilani bloccati dal maltempo sul Gran Sasso

Proseguono, intanto, sui due versanti del Gran Sasso le ricerche di M.G., l’altro escursionista  di cui non si hanno  notizie da ieri pomeriggio

E’ stato prontamente portato a Campo Imperatore P.S. alpinista de L’Aquila, dove è stato visitato dal medico del CNSAS che lo ha trovato in buone condizioni generali.

Già dal pomeriggio di ieri, l’escursionista, aveva contattato il centro operativo di soccorso dal rifugio Garibaldi, dove si era dovuto fermare coattivamente al di fuori della struttura a causa della nevicata che gli aveva impedito di entrare all’interno.
Dal primo pomeriggio di ieri i tecnici del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico (CNSAS) dell’Abruzzo, in concomitanza agli operatori del  Soccorso Alpino Guardia di Finanza e Soccorso Alpino Forestale coordinati dal Delegato Alpino del CNSAS abruzzese, si sono adoperati per ritrovare il disperso.
Le squadre del CNSAS partite dai Prati di Tivo (TE) hanno raggiunto il rifugio Garibaldi, ma nel frattempo l’escursionista era riuscito ad arrivare da solo al rifugio Duca degli Abruzzi (2388 m) da cui ha avvertito i soccorritori.
Una squadra è quindi partita da Campo Imperatore per raggiungerlo.
Le condizioni meteorologiche sono critiche per il forte vento e la scarsissima visibilità.

Andrea Marasea

27 febbraio 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook