I “forconi” in Abruzzo

Arriva anche in Abruzzo il movimento dei forconi, conosciuti  come “Forza D’Urto”- la protesta del movimento è nata in Sicilia con l’iniziale partecipazione degli autotrasportatori del luogo.
Da quanto si apprende dal web e dalla pagina Facebook, appositamente creata, i dimostranti sono pronti al blocco dell’autostrada anche in Abruzzo. Il blocco avverrà presso il casello dell’autostrada A14 Pescara Nord-Città Sant’Angelo. All’evento, appositamente creato su internet, hanno aderito in più di 800.

Veloce ed efficace la reazione della Polizia di Pescara, Carabinieri, Polizia Municipale e Guardia di Finanza che ha impiegato sul posto circa cinquanta persone, al fine di garantire la sicurezza per guidatori e manifestanti.
In Sicilia si manifesta ormai da cinque giorni – gli attori principali sono autotrasportatori e agricoltori, cui si sono subito aggiunti pescatori e produttori di beni in genere. La protesta ha acquisito di autorevolezza, tanto che nei giorni passati una delegazione è stata ricevuta dal Presidente della Regione Sicilia, Raffaele Lombardo, il quale però non è riuscito a rassicurare i manifestanti e ha passato la questione al Presidente del Consiglio Mario Monti.
Le manifestazioni dei “forconi” si stanno allargando a macchia d’olio, di modo da ricomprendere anche Calabria, Puglia, Lazio e Sardegna. I cittadini di queste regioni, come anche i protestanti abruzzesi, condividono lo stesso pensiero di rivolta dei manifestanti Siciliani e premono affinché le manovre poste in essere dal governo nazionale possano essere modificate.

Loris Tarli

21 gennaio 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook