Sulla questione dragaggio del porto di Pescara la Regione Abruzzo sintetizza in 6 punti il proprio impegno per fronteggiare l’emergenza

di Patrizia Tarli

Il Presidente Chiodi assicura l’attivazione degli ammortizzatori sociali

L’AQUILA: sei i punti dell’accordo pubblicamente approvato alla conclusione dell’incontro che si è tenuto ieri a L’Aquila tra il Presidente della Regione  Chiodi, il Commissario del Porto di Pescara Testa, il Sindaco Mascia, i rappresentanti della marineria pescarese, i delegati della Camera di commercio di Pescara e Forum Economia e Sviluppo per trovare soluzioni alla grave crisi che investe da molto tempo ormai il porto di Pescara.

Il Presidente della regione Abruzzo Chiodi ha confermato la sua disponibilità ad attivarsi su tutti i fronti dichiarando agli organi di stampa:
”intraprenderò le iniziative necessarie e indispensabili per avviare le operazioni di dragaggio” precisando che ”si darà precedenza alle procedure burocratiche legate all’erogazione degli ammortizzatori in deroga alle imprese della marineria colpite dall’emergenza”.

10 gennaio 2011

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook