Teramo: rissa di inizio anno per uno specchietto

di Andrea Marasea

Per una ammaccatura ci sarebbe scappato il morto

G. A. 32anni di Teramo è stato aggredito e picchiato per un diverbio scaturito per futili motivi in strada. Implicato nell’episodio anche , K.V un amico cittadino albanese di 27 anni.
Gli autori dell’aggressione sono  cinque cittadini indiani: Jasvir Sing 29 anni, Jagjiwan Ram 32 anni, Tirath Singh 24 anni, Sandeep Singh 22 anni e Singh Randeep di 29 anni.

Sono stati proprio loro a chiamare la polizia per tale episodio abbastanza privo di senso, poi visti i modi poco ortodossi posti in campo dagli stessi e lo svolgersi dei fatti sono stati tutti arrestati dagli agenti della Polizia Stradale.
Praticamente tutto avviene verso le 4.00 del mattino di capodanno, tutti allegri per gli auguri scambiati di buon anno, pace e prosperità nella comprensione reciproca quando percorrendo la strada statale 19 dalle parti di Notaresco, si urtano senza danni gli specchietti esterni sinistri con una vettura proveniente in senso contrario.
I gentiluomini indiani non sopportando l’affronto imperdonabile decidono di fare marcia indietro e rincorrere l’altra auto che viene raggiunta e fermata, hanno fatto scendere i due occupanti e hanno cercato di porre rimedio all’offesa subita con pugni e calci, facendo riportare ad uno dei due occupanti lesioni giudicate guaribili in 30 giorni.
Non contenti e convinti di stare dalla parte della ragione chiamano la polizia per dirimere le controversie del gravissimo incidente stradale e per farsi risarcire la spesa di un barattolo di pasta abrasiva necessario per eliminare le strisce sulla vernice dallo specchietto retrovisore esterno.
Gli agenti della polizia stradale giunti sul posto si sono accorti però, che tali motivazioni non giustificavano modi e comportamenti maleducati, e dopo chiari segni di aggressione anche nei loro confronti da parte degli stranieri che chiedevano “giustizia” per i danni “gravissimi” subiti dalla loro auto, hanno arrestato i cinque indiani per il reato di lesioni nei confronti dell’italiano mentre Sing Jasvir e Ram Jagjiwan, con precedenti penali per rapina e guida senza patente, sono accusati anche di resistenza a Pubblico Ufficiale.

3 gennaio 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook