Un nuovo piano scolastico per la Val Vibrata

Si delinea un futuro innovativo per la formazione in Abruzzo

Il sindaco di Nereto, Stefano Minora si è dimostrato soddisfatto nei riguardi del nuovo Piano d’Istruzione adottato dal tavolo tecnico indetto dalla Regione Abruzzo dichiarando agli organi di stampa: “Il compiacimento deriva dal fatto che è stato ampliato l’Istituto Comprensivo di Nereto, che, oltre a mantenere la Presidenza, incorpora le scuole delle vicine Sant’Omero e Torano Nuovo.

Occorre evidenziare anche che all’Istituto Superiore d’Istruzione “Peano – Rosa” sono stati concessi altri indirizzi di studio che lo rendono un vero e proprio fiore all’occhiello del mondo scolastico non solo vibratiano.
Al Liceo è stato concesso il Corso di Scienze Umane, mentre all’Istituto Tecnico Commerciale è stato concesso l’ Indirizzo Tecnico per il Turismo. Mi sento in dovere di ringraziare i componenti dell’Amministrazione che rappresento che evidentemente hanno ottimamente lavorato per raggiungere simili validissimi risultati.
Tutti hanno operato nella giusta ottica concordemente con i nostri rappresentanti del territorio nelle persone di Emiliano Di Matteo, Paolo Gatti e del Senatore Paolo Tancredi che si sono spesi affinché in Nereto fosse presente una offerta scolastica di prim’ordine che gratifica il nostro paese, l’intera cittadinanza e la popolazione studentesca”.
Su queste parole di piene di soddisfazione e vanto per tali concessioni ministeriali si basa tutta la speranza della cittadinanza, affinché le amministrazioni locali possano incentivare allo studio le nuove leve salvaguardando così lo sviluppo locale e la tutela dei valori intrinseci alla zona della Val Vibrata e delle zone limitrofe.

di Loris Tarli

27 dicembre 2011

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook