Pescara: un incontro per il cinquantenario della dialisi in Italia

Pescara, 25 novembre 2011 – In occasione del cinquantenario della dialisi in Italia, presso la Sala Conferenze dell’Ospedale Civile di Pescara si è tenuta una conferenza sul tema.

Il meeting che, unitamente a quello del 19 ottobre presso il CNR a Roma, celebra questa importante ricorrenza clinico-scientifica del nostro Paese, si è svolto in due sessioni la prima sessione della conferenza è stata dedicata al tema: “Terapia sostitutiva della funzione renale: ieri, oggi e domani”– la sessione si è aperta con l’intervento-testimonianza del prof. Carlo Umberto Casciani ( Roma ), il quale nell’ottobre del 1961 diresse lo staff che effettuò, presso il policlinico Umberto 1° di Roma, la prima dialisi in Italia su una giovane paziente uremica.

Dopo lo spazio dedicato alla nascita della rete dei Centri Dialisi della Regione, condotto dal prof Giorgio Splendiani ( Roma ), si sono succeduti gli interventi del prof Alberto Albertazzi ( Modena ) su “Università e sviluppo della Nefrologia in Abruzzo”; del prof Valerio Cervelli ( Roma ) su “Cellule staminali: attuali usi clinici” e della prof.ssa Elena Lazzeri ( Firenze ) su “Cellule staminali e Rene”.

Mentre la seconda sessione è stata dedicata ad un’analisi dei nuovi modelli gestionali in nefrologia e dialisi – nella sessione, presieduta dal prof Virgilio Di Luzio (Pescara), sono intervenuti rispettivamente:  Claudio Spisni (Bologna) su “Dialisi domiciliare”; Marcello Bozzi (Siena) su “Nuovi ruoli assistenziali e gestionali dell’infermiere”; Stefano Stuard (Bad Homburg – Germania) su “Rapporti pubblico – privato, esperienze operative: 1 Il modello Seriate (BG)”; Ermanno Di Loreto (Giulianova) “2 L’Unità Dialitica Decentrata di Martinsicuro (Teramo)”; Antonio Stingone (Ortona) “3 L’Unità Dialitica Decentrata di Francavilla” (Chieti).

di Patrizia Tarli

26 novembre 2011

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook