Il rinnovamento di Castellalto

di Loris Tarli

Il vicesindaco della nota località del teramano Bruno Delli Compagni comunica l’inizio dei lavori per opere pubbliche: stanziati oltre 500 mila euro

La cittadinanza di  Castellalto, in provincia di Teramo vedrà in questi giorni un fermento lavorativo generalizzato tra le strade del proprio paese,  il vice sindaco e assessore ai lavori pubblici Bruno Delli Compagni annuncia il completamento di varie opere in corso unitamente all’avvio di cantieri operativi.
Tra li lavori di maggior importanza si segnalano: il compimento della nuova carreggiata nella  zona artigianale di Case Molino che diventerà una arteria importante per lo sviluppo dell’area artigianale anzidetta.

Verrà ampliata da tre a otto metri, via Maiano che unisce la SS 150 alla zona industriale di Castelnuovo Vomano, laddove verranno rifatti anche i marciapiedi in via Ugo Foscolo, la parallela alla nazionale, per l’eliminazione delle barriere architettoniche. <<Quest’opera consentirà – ha dichiarato il vice sindaco – la riqualificazione di una delle vie principali del paese>>.                                         

Altri significativi lavori sono stati ultimanti da poco nelle scuole elementari e medie di Castelnuovo Vomano con la messa in sicurezza di tutto l’edificio con gli infissi, l’impianto elettrico e l’edificio esterno. Delli Compagni ha enunciato anche il proseguimento del progetto “Agena”, per mezzo del quale il comune di Castellalto sta facendo sostituire le vecchie caldaie in tre istituti scolastici, con nuove centrali termiche di ultima generazione ad alto  risparmio energetico. <<Grazie ad un contributo regionale – ha precisato Delli Compagni –  sarà riparata a breve anche la palestra comunale del palazzetto di Castellalto>>.
Al cimitero di  Villa Torre sono stati preparati nuovi loculi,  a breve termine ne verranno realizzati altri anche a  Castelbasso e  Castelnuovo,  laddove si stanno studiando nuove modalità giuridiche  per l’allargamento del cimitero tramite l’acquisizione dei terreni privati adiacentii. Concludendo ha precisato infine che la maggioranza dei lavori sono cofinanziati da enti sovra comunali, tramite una pianificazione impostata dalla precedente amministrazione comunale.
Compiaciuto anche il sindaco di Castellalto Vincenzo Di Marco per gli stanziamenti di oltre 500 mila euro, comunica comunque delle incertezze in merito al compimento delle prossime opere: <<Mancano i fondi necessari per fare le infrastrutture di cui il territorio ha bisogno; così come è preoccupante il fatto che ancora non arrivino i soldi necessari per riparare i danni alla viabilità subiti a seguito dell’alluvione del 2 marzo scorso>>.

 

28 ottobre 2011

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook