Igiene orale: consigli pratici del dott. Porrini

In tale momento dell’anno ci si impegna in tutto fuorché di mettere in pratica una corretta igiene orale.
Quindi  dopo l’estate è sempre utile prenotare una visita dal nostro dentista di fiducia per  scongiurare la formazione di nuove carie, sia per procedere a un’accurata pulizia dentale meglio denominata detartrasi.
Quando si parla di prevenzione dentale ci si riferisce:
in primo luogo, alla accezione di igiene orale, perché è risaputo che la detersione continuata dei denti previene carie e altre malattie del paradenzio.

Molte volte può esistere una predisposizione naturale a contrarre  le malattie del cavo orale e gengive, ma, anche in questo caso, le visite di controllo dal dentista, sono l’unica via percorribile.
É necessario ribadire che: prevenzione dentale significa sicuramente igiene orale personale.
L’igiene e la cura personale di denti e gengive sono fattori fondamentali per i pazienti di tutte le età. La pulizia dei denti dovrebbe essere effettuata con lo spazzolino e con il filo interdentale.

Il filo interdentale arriva laddove dove lo spazzolino non è in grado di giungere, aiutando notevolmente la prevenzione per tutte le malattie parodontali; cioè dei tessuti orali.
In aggiunta alla abituale cura quotidiana,  che dovrebbe essere effettuata almeno 3 volte al giorno è consigliabile far eseguire almeno ogni sei mesi, una pulizia dentale professionale da esperti igienisti dentali.
La prevenzione dentale si espleta anche e soprattutto attraverso  regolari visite di controllo effettuate dal proprio dentista.
Il controllo della buona salute del cavo orale può essere eseguito anche con l’ausilio di un’ortopanoramica  che altro non è che una radiografia dei denti specifica per individuare eventuali carie interstiziali che diversamente resterebbero celate al medico.
La prevenzione dentale ci viene riassunta in dieci punti fondamentali dal dott. Antonio Porrini, medico chirurgo odontoiatra con studio sito in Roseto degli Abruzzi, via grottaferrata 1:

1. Spazzolare i denti come minimo 2 minuti dopo ogni pasto. In minor tempo  non si può levare del tutto la placca batterica da denti e gengive. Si potrebbe impostare un timer all’inizio dello spazzolamento che non faccia abbreviare il tempo di pulitura.
2. Cambiare lo spazzolino abbastanza sovente. Allorché le setole perdono la loro consistenza non esercitano più una attiva azione di pulizia. Il tempo abitualmente consigliato è di 2 mesi ma abbreviandolo si aumenta la qualità della detersione.

3. Passare lo spazzolino sui denti anteriori e posteriori in maniera uguale. Generalmente si trascura la parte posteriore delle arcate . Tale brutta consuetudine tende a danneggiare i denti molari e tessuti circostanti.

4. Utilizzare un dentifricio fluorato. Il fluoro espleta un azione conservativa, antisettica e remineralizzante sullo smalto dei denti.

5. Usare spazzolini con setole artificiali con punte perfettamente arrotondate.
Le setole naturali hanno punte irregolari e cave, trattenendo sostanze e diventando ricettacolo per batteri, quindi non eseguono uno sfregamento ideale come quelle artificiali.

6. Usare di preferenza spazzolini con setole medio-dure a meno che il  dentista, per motivi specifici, non raccomandi differentemente.

7. Effettuare lo spazzolamento dei denti inclinando di 45° lo spazzolino nei confronti dell’asse del dente e spostarlo a perpendicolo ruotandolo dalla gengiva verso il dente.

8. Usando la mano destra bisogna porre accuratezza a non ignorare particolari parti delle arcate, come la zona interna superiore destra.

9. Finito di spazzolare i denti passare il filo interdentale e strofinare la lingua con strumenti appositi. Tale comportamento è utile per prevenire carie, parodontopatie e alitosi.

10. Espletando un corretto spazzolamento dei denti con utilizzo del filo interdentale e del pulisci lingua non è necessario effettuare di continuo sciacqui con collutori antisettici. Tali pratiche si rendono tuttavia necessarie per la cura e la profilassi di condizioni particolari

Si ringrazia il dott. Antonio Porrini con studio medico dentistico sito in Roseto degli Abruzzi, via grottaferrata 1 . Tel: 085 8930020 per la cortese assistenza scientifica prestata per i lettori del giornale 2duerighe.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook