Pescara: Bimba morta schiacciata da statua, il responsabile sicurezza dell’Outlet indagato per omicidio colposo

di Patrizia Tarli

Il responsabile per la sicurezza dell’Outlet di Città Sant’Angelo ( Pescara ) iscritto nel registro degli indagati

Il Tribunale, nella persona del pm Salvatore Campochiaro, ha iscritto il capo della sicurezza del Centro Commerciale nel registro degli indagati per omicidio colposo.
Il primo passo per arrivare ad individuare le responsabilità della morte della piccola di cinque anni, avvenuta lo scorso 21 settembre nell’outlet di Città Sant’Angelo ( Pescara ) a causa del crollo di una statua di bronzo situata nella piazzetta del Centro Commerciale.

La bambina francese di origine russa, di nome Catherine, stava giocando con la statua nella piazzetta insieme con la sorellina, al che si sarebbe appesa per poi cadere e morire schiacciata dalla pesante statua raffigurante un acrobata.
Lo stesso pm ha, inoltre, disposto il sequestro di alcune statue presenti nella piazzetta del centro commerciale, oltre a quella che ha schiacciato la piccola – il sequestro è avvenuto ad opera dei carabinieri di Montesilvano.
Gli stessi carabinieri che, a seguito dell’acquisizione di una serie di testimonianze sull’accaduto, sono arrivati ad individuare i responsabili della sicurezza del Centro commerciale e i titolari delle ditte che hanno eseguito i lavori. Presumibilmente le statue non erano ben piantate a terra – seppure vi fossero tutti i dispositivi previsti, alcuni dipendenti avrebbero dichiarato che spesso queste venivano spostate in occasione di eventi e poi non sarebbero state rimontate.
Nei prossimi giorni gli inquirenti avranno modo anche di visionare i filmati provenienti dal sistema di videosorveglianza di cui era dotato l’outlet, nella speranza di acquisire elementi utili alle indagini. Nel frattempo si spera che elementi utili possano scaturire dalla decisione della Procura in merito all’effettuazione di ulteriori accertamenti sul corpicino di Catherine, di cui è stato incaricato il medico legale Giuseppe Sciarra.

 

23 settembre 2011

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook