Teramo – Riprende la raccolta dei rifiuti da parte dei lavoratori Sogesa

di Loris Tarli

Alcuni problemi che riguardavo il Comune di Roseto si sono risolti grazie al cambio dell’amministrazione comunale – una casualità che lascia adito a dubbi in merito alla volontà di creare problemi da parte della passata amministrazione. Facendo un passo indietro basti ricordare che con la passata Giunta, prima e durante la campagna elettorale, i rifiuti spesso e volentieri venivano lasciati fuori dai cassonetti colmi.

Con il cambio di amministrazione comunale, viceversa, la struttura operativa è stata interessata da importanti modifiche – di alcuni giorni fa l’accordo tra i sindacati e il presidente della Sogesa in merito alla fissazione di scadenze per tutta una serie di pagamenti arretrati.

Ricordiamo la gravità della situazione in cui versava alcuni mesi fa la società e lo stato di disagio economico in cui si trovavano i dipendenti dell’azienda. Tra le varie novità c’è da sottolineare che il Sindaco di Roseto ha sottoscritto da poco l’ordinanza con la quale ha affidato i propri servizi alla ditta Diodoro di Roseto e il Sindaco di Giulianova sarebbe in procinto di fare la stessa cosa, cosicché nei due comuni di Giulianova e Roseto verrà posto in essere lo stesso piano. Una soluzione dettata dalla politica locale, la quale poteva attuare tale programma tempo fa, senza far subire il dramma economico agli operai della società.

Ad avere forti problemi in questi giorni è per l’appunto la Giunta comunale di Giulianova, l’unica fin’ora rimasta a collaborare con Sogesa – tramite un comunicato  a mezzo stampa il sindaco di Giulianova, F. M., ha ribadito la gravità della situazione -“Non voglio che si torni di qui a un mese a rivivere questa situazione”- ha dichiarato il Sindaco – il quale, nel corso dell’assemblea dei soci Cirsu,  ha anche espresso implicitamente la sua volontà di abbandonare la società Sogesa.

Il dirigente regionale ha comunque spiegato che anche la Cirsu si trova in difficoltà – una data importante per il futuro della società è quella del 10 Agosto, data in cui si effettuerà il passaggio al consorzio pubblico del pacchetto di minoranza di Sogesa che detiene e che oggi è nelle mani di Abruzzo Igiene Ambiente. Nel caso di accordo i restanti venti giorni di Agosto il consorzio dovrà presentare il cronoprogramma dei lavori del nuovo invaso.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook