Siria: in arrivo nuove sanzioni dall’Unione Europea

L’Ue approverà nuove sanzioni economiche nei confronti della Siria. L’intesa definitiva sul nuovo pacchetto di sanzioni non arriverà prima di fine mese ma i 27 membri dell’Ue hanno già discusso sulla possibilità di imporre un embargo dei voli commerciali da e per la Siria (ipotesi proposta dalla Germania) e imporre sanzioni anche alla Banca Centrale siriana (sulla scia di quanto già imposto all’Iran) e inoltre fermare il commercio di fosfati e metalli preziosi.

Per quanto riguarda lo stop dei voli non tutti i membri dell’Ue sono d’accordo in quanto pensano che ciò potrebbe danneggiare le operazioni di evacuazione dei cittadini europei presenti in Siria mentre sull’embargo di fosfati e metalli preziosi c’è già unanimità. Ciò andrebbe ad intaccare di molto l’economia di Damasco visto che quello dei metalli preziosi (compresi diamanti) copre il 40% delle esportazioni siriane.
Entro il 27 febbraio quindi saranno definite meglio le nuove sanzioni e sarà anche aggiornata la lista di individui e società a cui sono o saranno bloccati o congelati i beni. Questo sarà, una volta approvato il dodicesimo pacchetto di sanzioni rivolto alla Siria, l’Ue ha nuovamente affermato che l’obiettivo è sempre quello di non danneggiare il popolo, ma solo il regime.

Enrico Ferdinandi

11 febbraio 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook