Ue: Assad si ritiri! In arrivo nuove sanzioni e aiuti agli oppositori

L’Unione europea chiede ancora una volta al presidente Assad di fermare immediatamente l’uccisione dei civili, di ritirare l’esercito siriano dall’assedio a città e di rassegnare le proprie dimissioni per aprire la strada a una transizione pacifica.
Quest’oggi inoltre l’alto rappresentante della Ue Catherine Ashton, che ha espresso forte rammarico per il veto russo-cinese al Consiglio di sicurezza dell’Onu, ha affermato che:

“E’ giunto il momento di parlare con una sola voce” per far si che venga posta la parola fine alle violenze in Siria.
Inoltre dall’Unione Europea sono in arrivo nuove sanzioni economiche verso Damasco e si stanno preparando azioni di sostegno nei confronti dell’opposizione siriana.

 Claudio Mondorini

6 febbraio 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook