Unione Europea concede fondi per emergenza rifiuti in Campania

L’Unione Europea concederà fonti alla Campania per fronteggiare l’emergenza rifiuti. A dare la notizia il ministro degli Esteri italiano, Corrado Clini, che ha affermato: “Il commissario dell’Unione europea all’Ambiente si è detto disponibile a scongelare i fondi di coesione non per le discariche, ma soltanto per la raccolta differenziata e gli inceneritori per il recupero di energia.”

I fondi serviranno per cominciare ad attuare un modello di riciclo dei rifiuti e smaltimento corretto soprattutto per le materie non riutilizzabili. Questa è una soluzione che potrebbe esse attuata anche a Roma, dove presto sarà chiusa la discarica di Malagrotta, mentre altre sette ne saranno aperte fuori dal comune per fronteggiare alla grande mole di rifiuti provenienti dalla capitale.
Clini ha spiegato che: “La Regione Campania ha approvato il Piano dei rifiuti e entro marzo approverà quello per la gestione dei rifiuti speciali. L’Unione europea ci ha dato tempo fino a giugno per rientrare nell’ordinarietà. Mi auguro che ciò avvenga, per evitare una multa molto salata per i cittadini italiani”.

E.F.

3 febbraio 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook