Protezione civile di Perugia: nuovi volontari in soccorso ai terremotati in Emilia

Prosegue l’impegno del Comune di Perugia a sostegno delle popolazioni recentemente colpite dal terremoto in Emilia. Ieri una squadra di volontari della Protezione civile comunale “Perusia” è partita alla volta di San Prospero, un piccolo borgo di seimila abitanti in provincia di Modena ed uno dei paesi maggiormente interessati dal sisma.
I volontari provvederanno ad installare sul luogo un campo tende per far fronte alle esigenze e alle necessità dei circa 14 mila sfollati dell’area.

La struttura va ad aggiungersi a quella analoga già attiva a Massa Finalese, ad una ventina di chilometri di distanza, anch’essa frutto del lavoro del corpo della protezione civile perugina e in grado di ospitare 250 persone.
“Tutte le attività di supporto sono state tempestivamente decise dalla Giunta comunale con delibera del 24 maggio scorso che ha dato mandato alla competente struttura comunale di protezione civile di attivare gli interventi necessari per portare soccorso alle popolazioni colpite”, ha dichiarato il vicesindaco di Perugia Nilo Arcudi. Il piano dell’amministrazione prevede, inoltre, di integrare il prima possibile il supporto logistico e di primo soccorso con l’invio di un contingente tecnico che avrà il compito di effettuare verifiche sulle strutture e di  accertarsi dell’agibilità degli edifici.
Nell’esprimere il proprio cordoglio “alle famiglie delle vittime per le sofferenze subite e la vicinanza alle Amministrazioni locali per le difficoltà da affrontare”, il vicesindaco ha anche ribadito la piena disponibilità del Comune di Perugia alla partecipazione di tutte le iniziative programmate dalla Protezione civile per l’emergenza terremoto in Emilia e monitorate dalla Sala operativa regionale di Foligno.

Marco Menchinella

30 maggio 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook