Max Gazzè all’”Afterlife” di Perugia: quando la qualità paga

E’ stata una grande serata quella di giovedì 15 marzo a Balanzano, estrema periferia di Perugia. Ospite d’eccezione il cantautore romano Max Gazzè, 21 anni di carriera sulle spalle tra sperimentazioni e musiche fuori dal coro, sempre alla ricerca del nuovo guizzo, senza mai scadere nella banalità e nel commerciale. E la qualità ancora una volta trionfa. Grande pubblico al live club “Afterlife”, nuovo locale alla periferia del capoluogo umbro, che si presenta da circa 2 mesi con serate live di tutto rispetto.

Prima i Planet Funk per l’inaugurazione di gennaio, ora Gazzè e il suo “Quindi Tour?”; a breve sarà la volta del connubio tra il locale e il Trasimeno Blues, per due serate all’insegna della buona musica dal vivo, il 30 marzo e il 27 aprile.
Quella di ieri sera è stata l’ennesima tappa di un tour che va avanti dal 2010, anno di uscita dell’ultimo album di Max Gazzè, cantante eclettico e sempre in movimento per cercare di creare situazioni e sonorità particolari. La risposta del pubblico è stata favolosa, con la sala del locale straripante di giovani in adorazione del cantante e del suo gruppo. Grande soddisfazione tra gli organizzatori dell’evento che già da martedì avevano raggiunto il limite massimo di prenotazioni possibili e che hanno potuto verificare, se mai ce ne fosse il bisogno, come sia possibile dare vita alle proprie passioni solo contando sulla qualità e sulla buona musica italiana.

Luca Bolli

16 marzo 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook