Pallavolo. San Giustino schianta Verona

Nel turno infrasettimanale del campionato di A1 San Giustino sfrutta l’entusiasmo dato dall’ultima fondamentale vittoria su Modena e si impone con un netto 3-0 in terra veneta contro la Marmi Lanza. La giornata diventa dolcissima, considerando le concomitanti sconfitte di tutte le dirette concorrenti per la salvezza: perdono Ravenna, Padova, Roma e Vibo Valentia e così gli umbri si ritrovano al quartultimo posto, con 4 lunghezze sulla penultima e altrettanti punti di svantaggio da Latina, verosimilmente l’ultima formazione raggiungibile a metà classifica. A Verona non bastano quattro uomini in doppia cifra per aver ragione di una formazione, quella umbra, sempre costante e diligente: Popp, Patriarca, Kromm e Gasparini svettano nei punteggi ma nel complesso San Giustino risulta più continua e commette meno errori.

Un dato su tutti: alla fine le battute fuori o a rete di Verona saranno ben 15, quelle degli Umbri solamente 6, mentre negli errori totali i padroni “battono” San Giustino 26 a 11! Una ricezione costantemente imprecisa di Verona, infine,  condisce una serata nata storta e finita peggio. Come detto la costanza degli uomini di Held paga immediatamente: umbri subito avanti al primo timeout tecnico, sia nel primo che nel secondo set. Verona non riesce a reagire pur restando in scia di pochi punti ma alla seconda sospensione il divario aumenta sotto i colpi i di Arnaut e compagni. Alla fine l’allungo iniziale di San Giustino si concretizza in due set vinti (23-25 e 21-25) e la consapevolezza di poter infilare un risultato fondamentale per la stagione. Nel terzo set il copione non sembra cambiare con l’Energy Resources avanti di poche lunghezze – appena un punto al primo intervallo – e con Verona sempre a inseguire: il sorpasso viene effettuato soprattutto grazie ad una migliore ricezione da parte dei padroni e ad una difesa più solida. Il punto debole della Marmi Lanza resta tuttavia ancora la battuta, dove gli errori salgono a 7 nel parziale e questo consente a San Giustino di non perdere contatto con gli avversari. Il finale punto a punto vede concretizzarsi il contro sorpasso sul filo di lana: dopo aver agguantato il 21 pari, i ragazzi di Held passano di un punto restano in vantaggio fino alla palla del match ma Verona impatta. Ai vantaggi un errore di Kromm regala i tre punti agli umbri.

Il primo 3-0 della stagione per la Energy Resources giunge nel momento topico della stagione: a 4 giornate dalla fine, con 12 punti ancora in palio, l’obiettivo resta sempre quello di arrivare allo scontro diretto con Padova consapevoli di essere padroni del proprio destino. Ora San Giustino ci crede davvero!

 

Marmi Lanza Verona

1

23

21

24

 

 

Energy Resources San Giustino

3

25

25

26

 

 

Luca Bolli

8 marzo 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook