Foligno: Citroen dona una C3 alla “Casa del Ragazzo”

La “Casa del Ragazzo” di Foligno è una scuola superiore professionale che da anni cerca di garantire ai giovani studenti umbri la possibilità apprendere in modo pratico ed efficace mestieri importanti e che richiedono grande studio ed impegno. Dalla formazione di cuochi e birrai, a quella di acconciatori, meccanici, idraulici ed elettricisti per arrivare al restauro dei mobili antichi e cercando di recuperare quelli che oramai sono considerati gli “antichi mestieri”.

Il fiore all’occhiello della scuola è il laboratorio di autoriparazioni, di fatto il più affollato e ricercato dai ragazzi per i vantaggiosi sbocchi occupazionali in grado di offrire.
Ciò che è difficile è riuscire a garantire una formazione in grado di restare al passo dei tempi. Soprattutto nel comparto autoriparazioni e meccanica le grandi case automobilistiche fanno ogni anno grandi passi avanti, è dunque necessario che scuole come queste riescano a dare ai propri studenti i giusti “mezzi” sui quali studiare.
Ci ha pensato la Citroen ad aiutare la Casa del Ragazzo di Foligno. Noi di 2duerighe siamo stati presenti nella struttura, sita in via Isolabella, nella mattinata del 31 gennaio per assistere alla cerimonia ufficiale di consegna di una bellissima Citroen C3. A donare l’auto la concessionaria Pascucci, mentre a rappresentare Citroen Italia Cesare Lapenna, responsabile dei servizi del post vendita e Roberto Paganini, responsabile formazione tecnica. Un gesto importante questo che permetterà ai giovani studenti della Casa del Ragazzo di studiare su una macchina di ultima generazione e quindi ultimare i loro studi senza esser già “indietro” rispetto alle ultime scoperte  tecnologiche. Cosa che purtroppo accade fin troppo spesso.
Alla cerimonia hanno presenziato anche autorità comunali e provinciali, tra cui Rita Zampolini e Donatella Porzi. Una buona notizia dunque da Foligno che lascia ben riflettere su cosa sia veramente importante in un periodo di crisi come questo: valorizzare la formazione dei giovani e aiutare in ciò se possibile.
Un plauso quindi al gesto della concessionaria Pascucci, e un augurio di buono studio ai ragazzi della Casa del Ragazzo di Foligno.

L’inviato Manuel  Giannantonio

1 febbraio 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook