Aumento della qualità della vita a Perugia

La provincia di Perugia guadagna posizioni nella classifica della qualità della vita pubblicata ogni anno dal Sole 24 ore e riesce a raggiungere la posizione numero 31 effettuando un balzo importante e considerevole. Rispetto al 2009 infatti, sale di ben 9 posizioni la graduatoria. Il capoluogo umbro resta davanti alla cugina Terni ( che si colloca al 46 ° posto, avanzando comunque di dieci posizioni). A generare questo progresso sostanzialmente una serie di migliorie in tutti settori presi in considerazione come criterio di giudizio.

I cittadini sono stati coinvolti in un sondaggio redatto a divulgare il loro pensiero che si traduce in poca inquietudine sul caro vita quantificata solo con il 10,2% mentre per quanto riguarda il lavoro, purtroppo, la consapevolezza della preoccupante situazione emerge in almeno 4 cittadini su dieci. I dati postivi emergono tuttavia, sui servizi, ambiente e salute : le problematiche legate ad esse effettivamente sono basse confermando l’efficacia e la regolare funzionalità dei servizi nella città. Inoltre, sono stati ottenuti grandi risultati anche nel settore della sicurezza che assume un ruolo di primaria importanza ma i cittadini continuano a lamentarsi nonostante i dati confermino un’importante miglioramento. I fenomeni di scippo, le rapine e gli appartamenti svaligiati costituiscono un problema che in percentuale come risulta dai sondaggi è diminuito ma costituisce comunque un problema allarmante. A determinare questo passo in avanti è l’andamento 2006-2010. Sostanzialmente dunque, i dati sono positivi e la città di Perugia guadagna prestigio con questo balzo in avanti continuando ad offrire servizi efficienti con un buon tenore di vita e un ottima qualità ambientale offrendo dunque un notevole miglioramento nella quotidianità dalla vita perugina.  

di Manuel Giannantonio

7 dicembre 2011

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook