“Adotta un cane”: un gesto di civiltà

di Luca Bolli

Mangime gratis per un anno se adotti un cane dalle strutture convenzionate di Todi e Collestrada
Dopo le parole scellerate del consigliere provinciale Carocci c’eravamo ripromessi di parlare di un’importante iniziativa promossa dal comune di Marsciano che prevede aiuti concreti a tutti coloro i quali decidessero di adottare un fedele amico dai canili convenzionati. Sia la struttura di Todi che quella di Collestrada, gestita dal comune di Perugia e dall’Enpa, aderiranno alla campagna “Adotta un cane” promossa dal comune della Media Valle del Tevere e che è stata presentata dall’assessore all’ambiente Virgilio Lipparoni.

“Il comune di Marsciano ha aderito al canile intercomunale di Collestrada – ha dichiarato al microfono di Marsciano7 – e sta portando avanti due iniziative parallele”. Per riuscire a contenere i costi di gestioni degli ospiti a quattro zampe saranno previsti degli aiuti, in mangime, per quanti decideranno di adottare un cane dalle strutture sopra citate: il tutto per la durata di un anno e per un totale, per ora, di 10 cani.
Allo stesso tempo domenica 13 novembre, dalle ore 10 alle ora 16, una postazione mobile dell’Enpa “provvederà all’operazione per l’impianto di microchip al modico prezzo di 2 euro. Un costo molto inferiore rispetto a quelli proposti dalle abituali strutture private e pubbliche che vanno dai 15 ai 50 euro circa”. Ricordiamo inoltre che quest’ultima iniziativa, promossa da Enpa, Asl Umbria e Regione, fa parte del progetto “Anagrafe in strada” che toccherà, con le stesse modalità descritte per il comune marscianese, i maggiori centri di tutta la regione.
Il comune di Marsciano quindi decide di abbattere i costi di gestione del problema del randagismo con un progetto a breve e medio termine che non prevede, tuttavia, drastiche misure coercitive: fatti due conti, conviene aiutare quanti adottano un cane, piuttosto che rinchiudere i nostri piccoli amici in un recinto, per quanto all’interno di un’ottima struttura come quella del canile di Collestrada, riconosciuta come eccellenza del territorio regionale e nazionale. Niente soppressioni, niente scorciatoie: basta un po’ di buon senso e di lungimiranza. Adesso sta ai futuri padroni fare un gesto di buona volontà e, soprattutto, di civiltà.

data: 8/11/2011

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook