Novembre in Umbria, un mese di festival

“Autunno caldo” in Umbria, ma non solo in fatto di temperature. A novembre, infatti, il calendario del cuore verde d’Italia si riempie di eventi di tutti i tipi e per tutti i gusti. Vi segnaliamo alcuni dei più interessanti.

Settimana Unesco per l’Educazione allo sviluppo sostenibile: la Regione Umbria, dal 7 al 13 novembre, promuove la manifestazione “L’acqua patrimonio del passato, del presente e del futuro”, organizzata dal Centro regionale per l’informazione, la documentazione e l’educazione ambientale (Cridea), in collaborazione con numerosi enti ed associazioni, con l’obiettivo di coinvolgere e sensibilizzare i cittadini al tema “acqua” e di approfondirne gli aspetti scientifici, culturali, ecologici ma anche l’importanza, a livello internazionale, in termini di lotta alla povertà.

“A come acqua” è, infatti, stato scelto dalla Commissione nazionale Unesco come titolo per la sesta edizione della Settimana per l’educazione allo sviluppo sostenibile. Sono previsti circa 40 eventi tra tavole rotonde, escursioni, seminari, animazione e laboratori didattici sparsi in 15 comuni della regione, da Perugia a Terni, da Marsciano a Città della Pieve, da Spoleto a Umbertide. (www.cridea.regione.umbria.it).

Umbria Libri: si chiama “C’era una donna” ed è il titolo della diciassettesima edizione, tutta al femminile, di Umbria Libri, la rassegna dedicata all’editoria locale, alla scrittura e alla cultura che, dopo aver fatto tappa a Terni, andrà in scena a Perugia da giovedì 10 a domenica 13 novembre. Il Centro espositivo della Rocca Paolina (Cerp) insieme alla Sala della cannoniera accoglieranno, per l’occasione, tantissime ospiti provenienti dal mondo della politica, del giornalismo, della musica e dell’arte che prenderanno parte a più di 150 appuntamenti tra incontri, presentazioni, concerti, spettacoli teatrali e seminari tutti volti a valorizzare il ruolo e il significato dell’essere donna oggi. (www.umbrialibri.com).

Immaginario festival: l’obiettivo dichiarato di IMMaginario 2.0, si legge nel sito, non è solo quello di essere un “contenitore di eventi” ma anche di “raccontare il dialogo tra i padri analogici e i figli digitali”. Il festival, ideato da Microcinema e prodotto dalla Regione Umbria, animerà i teatri, i cinema ed i palazzi di Perugia dal 14 al 24 novembre. Dieci giorni ricchi di iniziative sperimentali e partecipative su new media, televisione, radio, fumetti, videogiochi e moda. Tra gli appuntamenti da non perdere ricordiamo quelli di cinema, docufilm e tv in scena al teatro del Pavone – fra cui suoni e immagini con Max Gazzè (mercoledì 16), il progetto IMMedialab con Peter Gomez (sabato 19) e le vignette di Vauro (domenica 20) – quelli ospitati nella splendida cornice del teatro Morlacchi – con la tv di Paolo Bonolis (giovedì 24) e Renzo Arbore (da martedì 22 a giovedì 24) – e infine il concerto di Stefano Bollani al Giò Jazz Hotel (martedì 22). (www.progettoimmaginario.org)

Frantoi Aperti: da sempre fra le migliori regioni produttrici di olio d’oliva di qualità, l’Umbria non poteva di certo non riservare uno spazio ad una delle sue più conosciute eccellenze gastronomiche. Fino all’11 dicembre, ogni week-end, nell’ambito della sua quattordicesima edizione, la manifestazione Frantoi Aperti offre a tutti i visitatori degustazioni dell’olio extravergine di oliva Dop Umbria e numerose iniziative collaterali organizzate in dieci dei comuni e dei territori aderenti alla Strada dell’Olio Dop, fra cui Assisi, Castel Ritaldi, Giano dell’Umbria, Gualdo Cattaneo, Spello, Valtopina e l’Isola Polvese. Per il suo terzo fine settimana, il secondo del mese di novembre, Frantoiaperti approderà a Campello sul Clitunno (venerdì 11) con il seminario dal titolo “Olio Dop: quando l’innovazione valorizza la tradizione”, al teatro Nuovo di Spoleto (sabato 12) che ospiterà il concerto di UmbriaEnsemble “Tempo d’Italia” e, infine, al teatro Clitunno di Trevi (domenica 13) con lo spettacolo della compagnia Dejà Donnè. (www.frantoiaperti.net).

Prosit festival: un lungo week-end a tutta birra è quello che attende Bastia Umbra da venerdì 18 a lunedì 21 novembre, quando il suo centro fieristico Umbria Fiere metterà a disposizione uno spazio espositivo di oltre 5000 metri quadrati per accogliere il Prosit festival, ovvero il “Salone nazionale della birra artigianale e di qualità, dei formaggi e dei prodotti tipici”. Saranno presenti produttori provenienti da ogni parte d’Italia e d’Europa per un totale di oltre 200 marchi diversi. Il programma della manifestazione offrirà, inoltre, laboratori di degustazione, convegni, musica live e dj set, tornei di dardi e intrattenimenti giornalieri curati dall’Associazione italiana sommelier (AIS) e dall’Associazione italiana barmen e sostenitori (AIBES). L’evento è patrocinato dalla Regione Umbria, dalle Provincie di Perugia e Terni, dal Comune di Bastia Umbra, dalla Confcommercio Bastia Umbra e dal Centro di eccellenza per la ricerca sulla birra (CERB). (www.prosifestival.it).

.

 

 

di Marco Menchinella


6 novembre 2011

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook