Vallese trionfa a Marsciano. Ferri: finalmente rosa!

di Luca Bolli

Penultimo giorno di corsa per il Tour dell’Umbria 2011. Sul rettilineo di Marsciano ad alzare le braccia è Roberto Vallese (Mary Confezioni) che si impone su Peter De Cupis (Bicimania La Base Terni), regalandosi così la prima vittoria stagionale nella tappa più bella di questa edizione.

A 75 km dalla fine la classifica vede un cambiamento significativo: Ferri spodesta Elettrico nella generale e conquista anche la combinata; Buono resta in “verde”.

Arriva finalmente il giorno del “Circuito della Collina” che prevede il passaggio nelle località di Papiano, Castello delle Forme, San Valentino e Cerqueto per poi tornare nella piana del comune marscianese. “Questo circuito è davvero storico – commenta Franco Fondacci, organizzatore di eventi  – Qui nel 1946 si svolse la prima gara ciclistica, denominata primo Circuito della Collina, vinta da Romano Santolini. Nel 1978 vi vinse Giuseppe Petito. Nel 1980 vi si corse anche il Campionato Italiano Juniores, vinto da Nicola Vanin; nel 1981 la prima tappa del Giro d’Italia Dilettanti. Nel 1982 le due premondiali Juniores vinte da Franco Ballerini e Maurizio Vandelli e il mondiale Juniores vinto dal belga Six, con Bugno quarto e Ballerini quinto. Nel 2007 fu percorso nel finale della tappa della Tirreno-Adriatico, che giungeva a Marsciano.” Un tracciato davvero affascinante dunque, che rievoca nomi importanti del ciclismo mondiale e che andrà, di certo, a fare bella mostra di sé nel palmares dell’atleta marchigiano. Per il team Mary Confezioni, inoltre, è il secondo successo di tappa consecutivo, dopo quello ottenuto venerdì da Gianno Luzi, capitano della formazione al quale il compagno dedica il successo di oggi.

Si sperava che questa frazione, ondulata e varia nell’altimetria, potesse essere davvero appassionante e l’attesa è stata ampiamente ripagata grazie al coraggio degli attaccanti: chi avesse voluto smuovere la classifica, infatti, avrebbe dovuto fare qualcosa oggi, sia per puntare allo scossone, sia per mettere in sicurezza la propria “maglia”. La regola della battaglia sin dai primi chilometri viene rispettata anche oggi e così, appena iniziata la salita di Castello delle Forme, ecco scattare i “big” della generale: il terzetto del Team Sistem formato da Euprepio Calò, Tommaso Elettrico e Vito Buono, Gregory Bianchi (Team Fausto Coppi Fermignano) e Fabrizio Ferri (Hotel Ristorante Peppe e Rosella Ggmp). Nel frattempo il gruppone inizia a perdere unità, con i velocisti che formano un drappello per andare su del loro passo, proprio mentre ben undici corridori provano a riportarsi sugli attaccanti, che guadagnano 34” sullo stesso drappello e ben 1’ e 15” sui restanti atleti. Gianluca Vizzari (Team Randazzo), Roberto Casagrande (Team Saccarelli Alpin), Alessandro Diomedi (Gc Tuderte), Roberto Vidoni (Federclub Trieste Scat), Daniele Ferricelli (Testi Cicli), Marco Magnani (Hotel Ristorante Peppe e Rosella Ggmp), Omar Pierotti (Val di Foro), Silvio Giovane (Velo Club Santa Maria degli Angeli Racing), Ernelio Massarucci e Peter De Cupis (entrambi del Bicimania La Base Terni) e Roberto Vallese (Mary Confezioni): questa la composizione del plotoncino che si getta all’inseguimento dei battistrada che vengono rallentati da vari problemi. Prima Buono, che fora in salita, poi Elettrico, che cade toccato dal compagno Calò, si vedono raggiungere dagli inseguitori che, a lungo andare, riescono a riprendere anche i superstiti della prima fuga, Bianchi e Ferri, i quali avevano raggiunto anche un vantaggio di 44”. Il resto del gruppo viaggia oramai ad andatura turistica ed arriverà con oltre 6’ di distacco. Attorno al km 66 partono per la fuga decisiva Vallese e De Cupis che guadagnano un margine sufficiente per giocare di tattica e controllarsi sul rettilineo d’arrivo: quando parte Vallese ai meno 150, De Cupis resta sorpreso e così, i “pendolari” marchigiani del Giro, possono di nuovo esultare. Tra gli inseguitori Pierotti batte in volata Elettrico (5°) e Ferri (4°), il quale termina la sua rincorsa alla maglia rosa iniziata molti chilometri fa.

Domenica ultima tappa di questo avvincente duello a Ponte Felcino. Alla periferia di Perugia il Team sistem dovrà inventarsi qualcosa di speciale per sfilare la maglia a Fabrizio Ferri: per tutti gli altri sembra che sia rimasta “solamente” la gloria di tappa.

Che vinca il migliore!

Classifica assoluta: 1) Roberto Vallese (Mary Confezioni), 2) Peter De Cupis (Bicimania La Base Terni), 3) Omar Pierotti (Val di Foro), 4) Fabrizio Ferri (Hotel Ristorante Peppe e Rosella Ggmp), 5) Tommaso Elettrico (Team Sistem), 6) Gianluca Vizzari (Team Randazzo), 7) Roberto Vidoni (Federclub Trieste Scat), 8) Vito Buono (Team Sistem), 9) Marco Magnani (Hotel Ristorante Peppe e Rosella Ggmp), 10)  Roberto Casagrande (Team Saccarelli Alpin).

 

Classifiche di categoria di tappa

Cadetti: 1) Tommaso Elettrico (Team Sistem), 2) Gianluca Vizzari (Team Randazzo), 3) Vito Buono (Team Sistem), 4) Roberto Casagrande (Team Saccarelli Alpin), 5) Alessandro Diomedi (Gc Tuderte).

Junior:  1) Gregory Bianchi (Team Fausto Coppi Fermignano), 2) Matteo Bucci (Team Saccarelli Alpin), 3) Fabio Di Gioia (Bicimania La Base Terni), 4) Ivan Corsi (Cicloamatori Segni), 5) Ivan Meucci (Hotel Ristorante Peppe e Rosella Ggmp).

Senior: 1) Omar Pierotti (Val di Foro), 2) Fabrizio Ferri (Hotel Ristorante Peppe e Rosella Ggmp), 3) Roberto Vidoni (Federclub Trieste Scat), 4) Marco Magnani (Hotel Ristorante Peppe e Rosella Ggmp), 5) Silvio Giovane (Velo Club Santa Maria degli Angeli Racing).

Veterani: 1) Roberto Vallese (Mary Confezioni), 2) Peter De Cupis (Bicimania La Base Terni), 3) Ernelio Massarucci (idem), 4) Ettore Pierini (Pmg Bike), 5) Antonio Randazzo (Team Randazzo).

Gentlemen: 1) Marco Bondani (Franchi Valcelli), 2) Maurizio De Ponte (Federclub Trieste Scat), 3) Marco Conocchia (Team Battistelli Mobili), 4) Maurizio Pierotti (Velo Club Gubbio), 5) Mauro Bucci (Mister Bici Fabriano).

Supergentlemen A: 1) Angelo Curi (Bicimania La Base Terni), 2) Naudio Piacenti (idem), 3) Luciano Salciarini (Team Saccarelli Alpin), 4) Giuliano Lipparini (Max Team), 5) Silvano Perniola (Team Saccarelli Alpin).

Supergentlemen B: 1) Silvano Naldoni (Team Naldoni), 2) Franco Restani (Max Team), 3) Mario Bernacchia (Terrecotte Fattorini), 4) Dario Novelli (Team Battistelli Mobili).

 

Le maglie dopo la quinta tappa

Maglia rosa (Provincia di Perugia e Grifo Latte): Fabrizio Ferri (Hotel Ristorante Peppe e Rosella Ggmp)

Maglia verde (Corriere dell’Umbria): Vito Buono (Team Sistem)

Maglia classifica combinata (Cancellotti): Fabrizio Ferri (Hotel Ristorante Peppe e Rosella Ggmp)

Maglia Cadetti (Ristorante Simposio – Ponte Felcino): Tommaso Elettrico (Team Sistem)

Maglia Junior (Distilleria di Lorenzo – Ponte Valleceppi): Gregory Bianchi (Team Fausto Coppi Fermignano)

Maglia Senior (Agritiber Uno – Ponte Felcino): Fabrizio Ferri (Hotel Ristorante Peppe e Rosella Ggmp)

Maglia Veterani (Conad Sangiorgi – Ponte Valleceppi): Peter De Cupis (Bicimania La Base Terni)

Maglia Gentlemen (Gioielleria Sguilla – Ponte Valleceppi): Marco Bondani (Franchi Valcelli)

Maglia Supergentlemen A (Vini Goretti – Pila): Angelo Curi (Bicimania La Base Terni)

Maglia Supergentlemen B (Simonelli Umbra Pompe): Franco Restani (Max Team)

 

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook