Bianchi-Colagè: due vittorie per una tappa

di Luca Bolli

Sono Gregory Bianchi e Stefano Colagè ad aggiudicarsi la terza tappa del Tour dell’Umbria 2011.
Sulle strade del comune di Pietralunga accade infatti che, per motivi legati ad autorizzazioni non pervenute dalla Prefettura, la tappa sia stata modificata all’ultimo momento: dell’originario programma resta solo la parte a circuito, mentre non è possibile disputare la sezione in linea. Questa modifica “volante” rende necessaria anche la suddivisione del gruppo in due parti per garantire la sicurezza di tutti in un tratto così breve, altrimenti troppo “affollato”. Da ciò deriva infine la neutralizzazione delle classifiche generale, del gpm e combinata, mentre resta valida la corsa per le maglie di categoria.

Stando così le cose la maglia rosa resta sempre in possesso di Tommaso Elettrico, la verde sulle spalle di Vito Buono e la combinata su quelle di Fabrizio Ferri, che la indossa in quanto secondo della speciale classifica, altrimenti guidata ancora da Elettrico.
La corsa ha inizio intorno alle ore 9:30 e a partire per primi sono gli appartenenti alle classi Cadetti, Junior e Senior che dovranno percorrere il circuito di circa 5 km per dodici volte sino al traguardo situato in Piazza VII maggio: intanto, sullo sfondo, la Pieve di Santa Maria e la Rocca Longobarda attendono di incoronare i campioni di giornata.
La svolta della gara, molto nervosa per il tracciato ondulato, si ha non molto dopo il via quando attaccano Roberto Casagrande (Team Saccarelli Alpin), Silvio Giovane (Velo Club Santa Maria degli Angeli Racing), Alessandro Diomedi (Gc Tuderte) e Roberto Vidoni (Federclub Trieste Scat). Sui quattro rientrano Euprepio Calò e Vito Buono (entrambi Team Sistem), Gregory Bianchi (Team Fausto Coppi Fermignano), Alessandro Celli (Cicli Gaudenzi), Daniele Ferricelli (Testi Cicli), Fabrizio Ferri e Marco Magnani (entrambi dell’Hotel Ristorante Peppe e Rosella Ggmp), Omar Pierotti (Val di Foro) e Alberto Tanghetti (Team Piton), che poi si stacca. Sui fuggitivi rientrano poi Tanghetti, Tommaso Elettrico (Team Sistem) e Gianluca Vizzari (Team Randazzo). Dal gruppetto di testa allunga Bianchi, a cui si aggiungono Vidoni e Casagrande. Bianchi tenta di nuovo l’allungo solitario, ma poi il terzetto si ricompatta. Dagli immediati inseguitori evadono Diomedi, Giovane e Celli. Al chilometro 21 i tre inseguitori agguantano i battistrada e al comando sono dunque Bianchi, Vidoni, Casagrande, Diomedi, Giovane e Celli mentre Vizzari ed Elettrico si portano all’inseguimento dei sei. A pochi giri dalla fine Diomedi fora, si stacca e non riesce più a riprendere il drappello di testa.
Come avvenuto per la prima tappa di Acquasparta anche in questa occasione la volata parte da lontano e quando le sagome dei ciclisti compaiono sul lungo rettilineo la figura di Gregory Bianchi già si staglia in testa al gruppetto, che nulla può fare per riprenderlo. Il numero 22 del Team Fausto Coppi Fermignano firma così la sua quinta vittoria stagionale precedendo Roberto Vidoni e Silvio Giovane.
Nella seconda frazione della tappa partono in gruppo le classi Veterani, Gentlemen, Supergentlemen A e B che percorrono il medesimo circuito per 10 volte per un totale di 50 km.
Anche in questa seconda frazione del programma la corsa si fa subito veloce e agitata. Dopo una serie di attacchi e brevi allunghi, al chilometro 27 parte l’azione decisiva: se ne vanno Antonio Randazzo (Team Randazzo), Peter De Cupis (Bicimania La Base Terni), Roberto Vallese e Gianni Luzi (entrambi della Mary Confezioni), Stefano Colagè (Team Galluzzi) e Mauro Bucci (Mister Bici Fabriano).
Con un forcing davvero notevole il gruppetto degli attaccanti mette un discreto margine tra sé e gli inseguitori (32”) ed alla fine è lo stesso gruppone a cedere e a lasciare via libera ai sei davanti. Nel finale il vantaggio accumulato, che ha toccato anche 1’ e 50”, cala sensibilmente ma oramai è solo una questione di tattica: in testa alla corsa ci si studia, si rallenta e ci si marca stretti. Il traguardo è vicino e solo uno potrà gioire sotto lo striscione giallo targato Oliviero.
Sembra la riedizione della prima parte di giornata: ancora volata lunga; ancora vittoria a braccia alzate; ancora una volta è l’atleta favorito dai pronostici a dettare legge. Nelle tre tappe fin qui disputate, Colagè, ha imposto il suo passo sempre, comunque e dovunque, senza mai dare segni di cedimento. Se non fosse accaduto qualche “disguido procedurale” chissà cosa avrebbe potuto fare contro i più giovani atleti di questo giro? Resterà in noi la curiosità: ma a questo punto potremmo sempre chiedergli di risponderci con i fatti nelle prossime tappe, ad iniziare da quella pianeggiante di domani, a La Bruna.

Classifica assoluta prima fascia: 1) Gregory Bianchi (Team Fausto Coppi Fermignano), 2) Roberto Vidoni (Federclub Trieste Scat), 3) Silvio Giovane (Velo Club Santa Maria degli Angeli Racing), 4) Roberto Casagrande (Team Saccarelli Alpin), 5) Alessandro Celli (Cicli Gaudenzi), 6) Gianluca Vizzari (Team Randazzo), 7) Tommaso Elettrico (Team Sistem),  8) Alessandro Diomedi (Gc Tuderte), 9) Euprepio Calò (Team Sistem), 10) Fabrizio Ferri (Hotel Ristorante Peppe e Rosella Ggmp).
Classifica assoluta seconda fascia: 1) Stefano Colagè (Team Galluzzi Acqua & Sapone), 2) Gianni Luzi (Mary Confezioni), 3) Roberto Vallese (idem), 4) Antonio Randazzo (Team Randazzo), 5) Peter De Cupis (Bicimania La Base Terni), 6) Mauro Bucci (Mister Bici Fabriano), 7) Massimiliano Dominici (Bicimania La Base Terni), 8) Massimiliano Arca (Fornolese Bike), 9) Ernelio Massarucci (Bicimania La Base Terni), 10) Maurizio De Ponte (Federclub Trieste Scat).

Le maglie dopo la terza prova
Maglia rosa (Provincia di Perugia e Grifo Latte): Tommaso Elettrico (Team Sistem) Maglia verde (Corriere dell’Umbria):  Vito Buono (Team Sistem)

Maglia classifica combinata (Cancellotti): Tommaso Elettrico (Team Sistem) Maglia Cadetti (Ristorante Simposio – Ponte Felcino): Tommaso Elettrico (Team Sistem) Maglia Junior (Distilleria di Lorenzo – Ponte Valleceppi): Gregory Bianchi (Team Fausto Coppi Fermignano)

Maglia Senior (Agritiber Uno – Ponte Felcino): Fabrizio Ferri (Hotel Ristorante Peppe e Rosella Ggmp)

Maglia Veterani (Conad Sangiorgi – Ponte Valleceppi): Gianni Luzi (Mary Confezioni)
Maglia Gentlemen (Gioielleria Sguilla – Ponte Valleceppi): Stefano Colagè (Team Galluzzi
Acqua & Sapone)
Maglia Supergentlemen A (Vini Goretti – Pila): Angelo Curi (Bicimania La Base Terni)
Maglia Supergentlemen B (Simonelli Umbra Pompe): Franco Restani (Max Team)

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook