Turismo: a Siena in più di mille per il Trekking urbano dedicato al risorgimento

di Iacopo Bernardini

In mille alla conquista del rinascimento. No, non si tratta della celebre formazione garibaldina, ma dei trekker arrivati a Siena per la VII giornata nazionale del trekking urbano, tenutasi lunedì 31 ottobre. Arte e sport insieme, il fulcro di un turismo sostenibile che attraverso gli antichi chiassi medioevali porta alla volta di un viaggio fatto di esperienze uniche, lontano dall’escursionismo di massa.

Un risultato positivo in linea con le altre 30 città italiane aderenti l’iniziativa. Questo il bilancio di fine giornata secondo Alessandro Mugnaioli, assessore al Turismo del Comune di Siena, che registra “un successo” anche nel numero delle presenze, “tanto che – spiega – abbiamo dovuto aumentare i gruppi passandoli da quattro a otto”. E mentre è ancora in cantiere la pubblicazione di una guida nazionale che raccolga percorsi a tema per adulti e bambini, c’è già chi guarda già alla prossima edizione. “Stiamo anche cercando di sensibilizzare le guide ed esportare il Trekking Urbano anche nelle bellissime città italiane non capoluoghi. Proprio questi punti – conclude Mugnaioli – sono oggetto di lavoro e di miglioramento da parte del Comune di Siena per trasformare il Trekking Urbano in uno strumento di sostenibilità turistica da praticare ogni giorno e stiamo già predisponendo il progetto sulla giornata nazionale targata 2012”.
Il Trekking Urbano a Siena è stato organizzato dall’Assessorato al Turismo del Comune di Siena, con il contributo della Fondazione Monte dei Paschi di Siena, in collaborazione con Confcommercio Siena, Confesercenti Siena, Associazione Guide Turistiche Siena e Provincia, Enoteca Italiana.

 

2 Novembre 2011

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook