Siena: Ceccuzzi alle prese con il trasporto ferroviario

di Iacopo Bernardini

Mai risolto, resta uno dei nodi infrastrutturali più importanti della città, al centro anche delle polemiche relativa all’ampliamento di Ampugnano, il trasporto su ferro rappresenta il vulnus principale per pendolari, turisti ma, più in generale, per chiunque decide di  spostarsi da o verso Siena.
Nel braccio di ferro tra le richieste degli amministratori locali e le aziende di trasporto pubblico (Trenitalia e Rete ferroviaria italiana, entrambe propense al disimpegno), questa volta ha intervenire è il neosindaco Franco Ceccuzzi, con un commento al termine di una giornata dedicata, in gran parte, al trasporto ferroviario cittadino.

Dopo le “soppressioni a raffica dei treni”, arriva infatti la decisione di trasferire da Siena il Dirigente centrale operativo, mossa che ha spinto il primo cittadino a stendere una missiva destinata al  direttore regionale di Trenitalia, Gianluca Scarpellini. Queste le richieste: più affidabilità, un miglioramento delle coincidenze sulla tratta Siena-Chiusi in direzione Roma, in vista di nuove risorse da destinare alla manutenzione. Il sindaco ha poi ribadito l’importanza della collaborazione con le Officine Diesel di Siena, dove si raccolgono le competenze per lavorare su macchine a motore diesel. Previsto nei prossimi giorni un incontro con Massimo Del Prete, direttore regionale di Rfi, per la negoziazione del trasferimento della struttura relativa al Dco.


 

18 ottobre 2011

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook