Siena: inaugurazione della nuova casa dello studente

di Iacopo Bernardini

Con l’inaugurazione di questa mattina salgono a quota 1333 i posti disponibili nelle dieci case dello studente di Siena. Intitolato a Sallustio Bandini, sacerdote senese inventore del sistema di pagamento a distanza, il nuovo immobile di via Sardegna integra un cospicuo patrimonio residenziale pubblico che soddisfa circa l’85% della richiesta proveniente da studenti fuori sede. Dei 24 appartamenti uno sarà riservato a due portatori di handicap, mentre per gli altri, tutti uguali, è prevista una capienza massima di cinque persone divise in due camere doppie e una singola.

 

Non manca l’attenzione verso ambiente e tecnologia. Nell’edificio – finanziato da Regione Toscana, Diritto allo Studio Universitario e dal Ministero Università e Ricerca Scientifica –  è stato installato  un sistema wireless per il collegamento a Internet, oltre a soluzioni per il risparmio di energia e acqua grazie all’utilizzo di fonti alternative di alimentazione. A portare una nota di insoddisfazione  l’intervento di un gruppo di studenti che ha dato vita a una protesta per le condizioni di manutenzione delle altre strutture residenziali.

 

7 ottobre 2011

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook