Carnevale, Viareggio verso il secondo corso mascherato

Carnevale, Viareggio verso il secondo corso mascherato

imageVIAREGGIO – E’ iniziata domenica 1 febbraio l’edizione 2015 del Carnevale di Viareggio. I grandi carri allegorici (10 di prima categoria, 4 di seconda più 9 mascherate in gruppo e 10 maschere isolate) hanno sfilato sui Viali a Mare e si sono rivelati al pubblico con la loro graffiante carica satirica: il primo ministro Renzi è stato raffigurato nei panni di Pinocchio, di un mega robot chiamato ‘Riformers’ e come illusionista in precario equilibrio sulla scheletrica tartaruga Italia, lenta come le riforme.

Gli artisti della cartapesta non hanno risparmiato neppure la cancelliera Merkel, caricaturata mentre partorisce tanti piccoli ‘renzini’, Papa Francesco ai fornelli della cucina di Expo e in braccio a Putin, mentre Berlusconi sogna la scalata al Colle.

Questa, secondo i costruttori viareggini, la situazione politica italiana e internazionale. Gli abili artigiani, molto vicini anche temi sociali e ambientali, come la violenza sui minori e l’uccisione degli elefanti per l’avorio, hanno provveduto a trattare anche queste tematiche. Emblematico il carro denominato ‘Il grande freddo’, in cui la finanza mondiale congela l’animo degli esseri umani; il gigantesco elefante dei fratelli Bonetti rappresenta infatti una denuncia contro lo sterminio per il mercato di frodo dell’avorio.

Gli altri corsi mascherati si terranno l’8, il 15, il 22 e si concluderanno con il corso serale (ore 18.30) del 28 febbraio, giornata di premiazione che culminerà nello spettacolo pirotecnico dei fuochi d’artificio.

Davide Lazzini
4 febbraio 2015

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook