Tiziana Leopizzi
Tiziana Leopizzi

Biografia

Arte come sistema di vita Ho semplicemente travasato la mia esperienza professionale dal campo dell'architettura al campo dell'arte contemporanea. Mi sono specializzata nel fornire progetti d'arte "chiavi in mano". Ho creato e creo strumenti di comunicazione che si conformano in network grazie a precisi parametri comuni alle Aziende coinvolgendo le Istituzioni. Architetto e giornalista, sono stata nominata Accademico ad Honorem dell’Accademia delle Arti del Disegno, la più antica d’Europa, voluta da Giorgio Vasari a Firenze nel 1563, per l’impegno profuso nella divulgazione della Storia dell’Arte e del Design come strumento per migliorare la qualità della vita. Il mio obiettivo primario è quello di sensibilizzare le Autorità a far introdurre la storia dell’arte in tutte le scuole di ogni ordine e grado, per rendere tutti più consapevoli dei suoi valori e del suo immenso potenziale, anche per la crescita economica del Paese. Dopo decenni di professione nella progettazione sono diventata Consigliere Delegato di Ellequadro Documenti Archivio Internazionale di Arte Contemporanea di Genova che raccoglie ad oggi informazioni su oltre 165.000 nominativi di artisti e designer a partire dal 1 gennaio del’900. Grazie a queste informazioni ho creato dei progetti che coinvolgono tra arte e impresa, valorizzando il ruolo della Committenza con i progetti ARTOUR-O il MUST e MISA - Museo Internazionale in progress di Scultura per le Aziende che hanno toccato numerose città in Italia e all’estero come Genova, Firenze, Roma, Londra, Shanghai e Yiwu, Montecarlo, Merida in Spagna e Praga. Tali progetti, veri e propri strumenti di comunicazione culturale si basano sulla volontà di costruire un network trasversale che coinvolga Aziende, Fondazioni, Istituzioni pubbliche, Musei e Università, in modo che riprendano ad usare usino il lessico dell’arte, che ha reso unico al mondo il nostro Paese, e aiutare al contempo gli artisti, nostro patrimonio insostituibile. Collaboro con diverse testate come Repubblica e Alpi Fashion Magazine, inoltre seguo il Parco di scultura in progress dell’Alberese, a Campiglia M.ma Li.

Articoli

Un architetto tra Londra e Genova

Genova com’era Genova com’era prima del 1870 Com’era prima delle devastazioni dei due  quartieri di  Ponticello e di Morcento ai primi del Novecento Genova com’era fino al 1914 e come nel  1939 Genova com’era da bambino, Genova, Genova… Un’impressionante mole di disegni a china ha visto finalmente la luce dopo undici anni dal concepimento del progetto. Massimo Migliarini, architetto sbarcato…
Commenti

GIORGIO METTA | Tra scienza e arte

Gli occhi neri come il carbone brillano accompagnando il sorriso sentito che nasce da una sorta di divertimento interiore. Disponibile, attento, sensibile, scattante, acuto, veloce,  tenace, e curioso, gli occhi che ridono,  Giorgio Metta  nato a Cagliari è attualmente Vice direttore scientifico dell’IIT di Genova,  la città dove ha compiuto gli studi e di cui deve essersi allora innamorato. Cagliari, Genova,…
Commenti

Firenze stupefacente, sempre. Alla scoperta del Cenacolo del Fulignu

In pieno centro a Firenze, ad un tiro di schioppo dalla Stazione di S.M. Novella, si  trova un’oasi di pace e di bellezza. Sono all’interno di uno dei tanti conventi, aperti nei secoli da diversi Ordini religiosi, di cui la città medicea è ricca. Sto parlando dell’ex-Convento delle Terziarie Francescane, oggi gestito dall’ASP Montedomini, che vanta al suo interno il…
Commenti

ARTISSIMA 2017 | Torino Torino Torino Torino e… Torino

Meglio scendere  alla Stazione del Lingotto e godersi la passerella olimpica per raggiungere l’Oval sede di Artissima. Il segnale  partito allora da Rivoli che dotò la Città di un cuore contemporaneo e di un linguaggio internazionale, fu colto da Roberto Casiraghi cui si deve il varo più di vent’anni fa. Sempre più amata dalla Città la fiera coagula intorno a sé…
Commenti

Haring, Buggiani e Marziani: un trio vincente a Firenze

Il mondo dell’arte non ha confini né di tempo né di spazio. Ritrovare i lavori di un artista è comunque ritrovare un vecchio amico. Cosi Made in New York di Keith Haring e Paolo Buggiani, grazie alla regia di Gianluca Marziani, a Palazzo Medici Riccardi a Firenze,  propone questo dialogo, all’apparenza singolare, un tuffo nel passato e contemporaneamente nel futuro.…
Commenti
Pagina 1 di 1612345...10...Ultima »