L’On. Nardi incontra ragazzi e insegnanti dell’alberghiero: ‘fiore all’occhiello che rischia di appassire’

L’On. Nardi incontra ragazzi e insegnanti dell’alberghiero: ‘fiore all’occhiello che rischia di appassire’

M. Nardi Alberghiero (3)MASSA – Prime uscite sul territorio apuano da parlamentare del Partito Democratico per l’Onorevole Martina Nardi, che nei giorni scorsi ha incontrato gli studenti del convitto dell’Istituto alberghiero ‘G. Minuto’ di Marina di Massa, interessato da problemi di varia natura e tuttora suddiviso tra la sede centrale e quella di via XXVII Aprile a Massa (ex Toniolo).

L’Onorevole Nardi ha parlato del nesso che necessariamente dev’essere mantenuto e coltivato tra scuola e lavoro, tra alunni che si formano per intraprendere una carriera lavorativa e qualità degli strumenti offerti agli studenti durante il percorso formativo: «Perché il collegamento tra scuola e mondo del lavoro ha inizio nel momento in cui strutture e attrezzature scolastiche, sono in grado di garantire alle nuove generazione una formazione che soddisfi le aspettative sia degli studenti che delle loro famiglie. Senza dimenticare dirigenti scolastici e docenti, a cui dovrebbe essere garantito di esercitare il proprio ruolo nel migliore dei modi, per poter trasmettere agli studenti quelle nozioni teoriche e pratiche indispensabili per acquisire le competenze richieste dal mercato del lavoro, o per proseguire nel percorso di studi».

All’incontro con la Deputata Pd erano presenti anche la Dirigente scolastica Annarosa Vatteroni e alcuni docenti dell’istituto. Il meeting nell’aula magna di via del Casone a Marina di Massa, è stato organizzato al fine di verificare la situazione generale della struttura scolastica, con particolare attenzione ai problemi del convitto che attualmente ospita 93 studenti, di cui 52 maschi e 41 femmine. La struttura, che a causa delle scosse telluriche degli ultimi anni è stata trasferita in una sede esterna, è man mano divenuta oggetto di lamentele da parte degli alunni che denunciano una situazione per molti versi precaria.

Calzante, a tal proposito, la metafora – che funge anche da appello alle istituzioni locali – proposta dall’Onorevole Nardi e accolta anche dalla Dirigente Vatteroni: «Un fiore all’occhiello l’alberghiero, che più passa il tempo più rischia di appassire». La scuola alberghiera di Marina di Massa – ritenuta un’eccellenza sia in Italia che all’estero – rischia di perdere il prestigio costruito negli anni e con esso gli studenti che potrebbero preferire istituti di altre province. Di ciò ne sono consapevoli gli insegnanti, i quali hanno illustrato la situazione con un quadro preciso dei problemi strutturali e delle necessità più urgenti.

L’Onorevole Martina Nardi, nel ricordare come il Governo abbia messo in campo strumenti in materia di edilizia scolastica, si è impegnata a farsi promotrice di un tavolo con la Provincia e il Comune di Massa: la prima in qualità di Ente proprietario dell’immobile e il secondo perché alcune delle proposte emerse durante l’incontro – che potrebbero condurre a soluzioni alternative rispetto a quelle attuali – necessiterebbero di una collaborazione tra gli Enti.

La parlamentare apuana ha poi precisato che le tempistiche per sistemare la struttura non saranno brevi ma certamente si stanno gettando le basi per avviare il processo di riqualificazione: «Sperando di riuscire ad esservi d’aiuto, è giusto che sappiate che se sarà possibile programmare degli interventi di una certa importanza, come mi auguro, di cui non so quanti di voi ne beneficeranno personalmente. I tempi in questi casi non sono mai brevi. Ma l’impegno che dimostrate nel riportare l’attenzione delle istituzioni sui problemi della scuola, potrebbe produrre importanti benefici a coloro che verranno dopo di voi. Un motivo per essere orgogliosi, perché anche questo è un modo per contribuire a costruire il futuro».

Martina Nardi tra qualche settimana farà ritorno a Marina di Massa per incontrare nuovamente studenti, Dirigente scolastica e docenti. Per l’occasione svolgerà un sopralluogo. Nel frattempo, il sindaco di Massa Alessandro Volpi ha confermato all’Onorevole Nardi la disponibilità per un incontro, ora non resta che coinvolgere il presidente della Provincia di Massa-Carrara Narciso Buffoni.

Davide Lazzini
30 novembre 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook