Nuova allerta meteo, attese forti piogge e mareggiate. Apprensione per il Carrione

Nuova allerta meteo, attese forti piogge e mareggiate. Apprensione per il Carrione

pioggia
MASSA – Nonostante il tempo sembra aver concesso una tregua alla regione – anche se resta valida la vigilanza di livello 1 per tutta la giornata odierna – dalla Sala operativa della Protezione civile regionale è stata da poco diramata una nuova allerta meteo per pioggia e temporali forti valida dalle 8 alle 24 di domani, 17 novembre. Le province interessate sono quelle di Firenze, Grosseto, Livorno, Lucca, Massa Carrara, Pisa, Pistoia, Prato e Siena. L’allerta meteo con rischio idrogeologico-idraulico riguarda i seguenti bacini: Magra, Versilia, Serchio, Basso Serchio, Sieve, Medio Valdarno, Ombrone Bisenzio, Valdarno Inferiore, Reno Santerno, Foce Arno, Cecina, Cornia, Isole, Elsa, Era, Ombrone grossetano, Greve Pesa, Orcia, Bruna, Albegna, Flora. Per adesso il bollettino diramato assegna criticità moderata (arancio) in tutta la regione eccetto nelle aree dell’aretino, in cui è prevista l’applicazione del codice giallo (vigilanza).Il peggioramento delle condizioni atmosferiche non porterà solo pioggia e pericolo di frane, sono attese infatti anche mareggiate e forti raffiche di vento in particolar modo nell’arcipelago e lungo le coste della Maremma e del grossetano. Per questo motivo la protezione civile ha deciso – anche in questo caso – di attivare il codice giallo per tutta la durata dell’allerta.La mattinata di lunedi comincerà con precipitazioni diffuse, anche temporalesche, ad iniziare dalle zone di nord-ovest della regione e in progressiva estensione alle zone interne. Saranno possibili allagamenti e smottamenti localizzati dei versanti in zone ad elevata pericolosità idrogeologica.Per quanto riguarda il bacino del Carrione, il centro funzionale di monitoraggio idrologico-idraulico del servizio regionale ha esortato un controllo specifico della situazione: “viste le criticità conseguenti all’evento del 5 novembre, considerato che al momento risulta ancora non completamente ripristinata la tenuta delle difese di sponda, preso atto che i cumulati di pioggia previsti risultano significativi per quanto riguarda i valori puntuali massimi, si segnala la necessità di seguire l’effettivo evolversi dell’evento, qualora si superasse il livello di 1,5 m all’idrometro di Carrara, attraverso l’attivazione di un presidio locale finalizzato alla verifica del normale transito della piena del Carrione su tutta l’asta del torrente e all’eventuale attivazione tempestiva delle azioni di prevenzione”. Il Comune di Carrara ha predisposto un centralino emergenze attivo tutti i giorni e raggiungibile attraverso questi recapiti: 0585 70000 (7:30 – 20); 0585 6411 (20 – 7:30). Per il momento non è prevista un’ordinanza di sgombero della ‘zona rossa’ e le attività didattiche sono sospese soltanto nelle scuole di Via Marco Polo, nella scuola Giromini  e negli asili privati di via Prampolini, via Cairoli  e viale XX Settembre a Marina di Carrara.La protezione civile raccomanda la massima attenzione alla guida durante i fenomeni più intensi, di procedere con cautela e prestare particolare attenzione nell’attraversamento di zone depresse, di sottopassi stradali o attraversamento di corsi d’acqua. Non sostare nelle zone prossime ai corsi d’acqua e nei locali interrati soggetti a possibile allagamento. Attenzione anche lungo la viabilità nelle zone collinari e montane dove potrebbero verificarsi improvvise frane o cadute di massi. La mappa dettagliata dell’allerta è visibile a questo indirizzo: http://www.regione.toscana.it/allertameteo

Davide Lazzini
16 novembre 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook