Nuova allerta meteo, piove sul bagnato a Massa Carrara

Nuova allerta meteo, piove sul bagnato a Massa Carrara

pioggiaMASSA – Quando si dice ‘piove sul bagnato’: nuova ondata di maltempo in arrivo in Toscana. Dopo il recentissimo evento metereologico che ha messo in ginocchio buona parte della regione e in particolar modo il comune di Carrara, la Sala operativa unificata della Protezione Civile regionale ha emesso un nuovo avviso di criticità regionale per pioggia e temporali forti in arrivo. La brevissima tregua concessa dal tempo sta per terminare, al suo posto sono previsti fenomeni intensi specie nell’arcipelago e – beffardamente – nella provincia  più colpita a causa degli allagamenti ovvero Massa-Carrara.

A partire dalla mezzanotte di oggi, domenica, e fino alle 12 di martedi 11 novembre sarà attiva l’allerta Rossa – elevata – sul nord-ovest: Versilia e provincia di Massa-Carrara e l’Arcipelago mentre, a partire dalle 7 di lunedi 10 novembre e fino alle 12 di martedì 11 novembre, sarà attiva l’allerta Arancio – moderata – su tutte le zone occidentali della regione.

I comuni di Massa e Mulazzo hanno deciso che le scuole resteranno chiuse nella giornata di domani, lunedi 10 novembre, a Carrara ed Aulla scuole chiuse sia lunedi che martedi. Gli altri comuni della provincia stanno decidendo cosa fare in merito. Scuole chiuse anche all’Elba (domani), in Versilia e a Viareggio (domani e martedi, salvo miglioramento delle condizioni meteo).

Ricordiamo come sono classificate le allerte e quali sono i possibili danni riscontrabili in ciascuna di esse:
– Ordinaria (Giallo): criticità dovute a fenomeni occasionalmente e localmente pericolosi, che però non dovrebbero comportare danni e disagi diffusi;
– Moderata (Arancio): criticità dovute a fenomeni pericolosi diffusi, con possibili danni a strutture/infrastrutture e rischio per la popolazione;
– Elevata (Rossa): criticità dovute a fenomeni diffusi estremamente pericolosi, con danni rilevanti a strutture/infrastrutture e rischio elevato per la popolazione.

Il rischio per la popolazione è già presente con il livello ‘moderato’ pertanto si invitano i lettori a prestare comunque attenzione e a prepararsi ad affrontare situazioni che possono rivelarsi pericolose.

Davide Lazzini
9 novembre 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook