Siena chiama i cittadini in piazza per assistere all’elezione della ‘Capitale Europea della Cultura’ 2019

Siena chiama i cittadini in piazza per assistere all’elezione della ‘Capitale Europea della Cultura’ 2019

sienaSIENA – La Capitale Europea della Cultura (CEC) è un’iniziativa promossa dall’Unione Europea. Il progetto è nato nel 1985 su iniziativa dell’allora Ministro greco della Cultura Melina Mercouri, con l’obiettivo di migliorare e facilitare l’integrazione culturale fra i vari popoli europei. Col tempo l’iniziativa è diventata un importante strumento di rivitalizzazione economica e sociale dei territori attraverso un uso innovativo ed efficace della cultura come risorsa di sviluppo.

L’Unione europea garantisce un contributo finanziario alle capitali europee della cultura tramite il suo programma quadro in materia culturale, attualmente chiamato ‘Cultura’.

Fino allo scorso anno, il sostegno alla manifestazione veniva erogato tramite una sovvenzione che ammontava a 1,5 milioni di euro per ogni capitale europea fino al 2007. Le città che riporteranno il titolo a partire da quest’anno saranno le prime a vedersi destinare non una sovvenzione bensì un premio, in onore di Melina Mercouri, che verrà assegnato alle città capitali entro 3 mesi dall’inzio dell’avvenimento a patto che abbiano rispettato gli impegni assunti. Il premio consiste nell’erogazione di 1,5 milioni di euro tramite versamento alla struttura incaricata dell’attuazione del programma.

Ogni anno due paesi dell’Ue sono chiamati ad ospitare a turno la manifestazione, e dal 2008 la scelta delle candidate ha assunto un carattere competitivo: per ciascun Paese, molte città possono partecipare alla sfida, e solo una potrà essere selezionata per il titolo. Il 2019 sarà l’anno dell’Italia e della Bulgaria.

Insieme a Siena, sono candidate altre cinque città italiane per il titolo di Capitale Europea della Cultura 2019: Cagliari, Lecce, Matera, Perugia e Ravenna. Per la Bulgaria sono quattro le città che concorrono per il titolo 2019: Plovdiv, Sofia, Varna e Veliko Turnovo.

Quest’oggi, al termine dei lavori della Giuria di selezione, il presidente Steve Green comunicherà al Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo, Dario Franceschini, quale delle sei candidate italiane sarà raccomandata all’Unione europea per essere designata capitale della cultura per il 2019. “L’evento – spiega una nota del Mibact – è aperto alla stampa e si terrà orientativamente dopo le ore 17 nel Salone del Consiglio Nazionale del Mibact in via del Collegio Romano”.

A tal proposito, a Siena, il comitato di candidatura ha chiamato a raccolta i cittadini oggi alle 15 in piazza del Mercato per vivere insieme l’attesa della proclamazione della città vincitrice che dovrebbe arrivare intorno alle 17.30. Per l’occasione sarà allestito un maxischermo dove sarà possibile seguire in diretta la conferenza stampa dal salone del consiglio nazionale del Mibact a Roma durante la quale sarà annunciata la vincitrice fra le sei città candidate.

Davide Lazzini
17 ottobre 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook