Donna ferita dalla doppietta di un cacciatore: denunciato

Donna ferita dalla doppietta di un cacciatore: denunciato

cacciaGROSSETO – Sono bastate poche ore dalla riapertura della caccia per registrare il primo ferito da arma da fuoco di questa stagione venatoria: si tratta di una donna che è stata colpita da un pallino vagante esploso da una doppietta a Pian di Barca, nelle vicinanze del fiume Ombrone in provincia di Grosseto.

Sono numerose le postazioni di caccia presenti nella zona e sembra che gli spari siano arrivati proprio da un capanno adibito alla posta delle prede. La donna, mentre è stata colpita, stava precorrendo in macchina una strada pubblica per dirigersi verso l’Ombrone. Il marito della signora, con lei in auto durante l’accaduto, non ha riportato ferite.

Secondo una prima testimonianza, fornita proprio dalle vittime dei pallini vaganti, i due avrebbero sentito improvvisamente delle raffiche provenire dal capanno nella loro direzione quando, uno dei pallini utilizzati come proiettile all’interno delle cartucce, sarebbe entrato attraverso un finestrino abbassato colpendo la donna. Fortunatamente la ferita non è grave, ma è stata comunque sporta denuncia nei confronti del cacciatore.

Davide Lazzini
2 settembre 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook