Samsung Galaxy S6, finalmente

Samsung Galaxy S6, finalmente

s6

BARCELLONA- Al Mobile World Congress, che si svolge ogni anno a Barcellona, vengono presentati nuovi dispositivi, prototipi, il massimo della tecnologia in campo mobile. Samsung non può non esserci e coglie l’occasione per presentare il tanto atteso top di gamma: Samsung Galaxy S6. Un po’ come accade per gli iPhone, la linea Galaxy è il punto di riferimento a cui tutti i dispositivi Android devono guardare. Le critiche ovviamente sono sempre numerose e c’è già chi lo vede come una scopiazzata mal riuscita della new-entry di Apple: iPhone 6. Forse esteticamente lo ricorda, ma è chiaro che parliamo di due mondi completamente diversi, a partire dal sistema operativo. Guardiamolo nel dettaglio

Specifiche tecniche

  • CPU: Samsung Exynos 7420 octa-core a 64-bit con quattro core a 2,1 GHz e quattro core a 1,5 GHz con processo produttivo a 14 nm
  • RAM: 3 GB LPDDR4
  • Schermo: 5,1” QHD Super AMOLED Gorilla Glass 4 (2560×1440) 577ppi
  • Memoria interna: 32 / 64 / 128 GB non espandibile
  • Fotocamera posteriore: 16 megapixel con OIS f/1.9, HDR in tempo reale, sensore ad infrarossi per il bilanciamento del bianco
  • Fotocamera frontale: 5 megapixel
  • Connettività: Wi-Fi 802.11 ac, Bluetooth 4.1, NFC, LTE Cat-6
  • Batteria: 2.550 mAh non removibile
  • Colori: bianco, nero, oro e blu
  • Dimensioni: 143.4mm x 70.5mm x 6.8mm
  • Peso: 138 grammi
  • OS: Android 5.0.2 Lollipop con Touchwiz

Le novità che balzano immediatamente agli occhi sono la batteria non removibile, e la memoria non espandibile, anche se un taglio minimo da 32GB è per molti più che sufficiente, senza dimenticare che Samsung cerca di sfruttare il più possibile servizi cloud (come fatto qualche tempo fa con Dropbox). La CPU non sarà più uno Snapdragon di Qualcomm ma un Exynos, prodotto interamente da Samsung e che non fa rimpiangere per niente il suo predecessore. La Touchwiz, interfaccia personalizzata da Samsung stessa, si sposa perfettamente con Android 5.0.2 Lollipop e promette “ No more lags “ per una fluidità senza precedenti. La batteria da 2.550 mAh preoccupa un po’. L’autonomia, con queste caratteristiche tecniche, in particolar modo lo schermo QHD Super AMOLED, è messa a dura prova. Ma Samsung promette una buona durata, ma soprattutto una ricarica davvero veloce: in soli dieci minuti assicurano 4 ore di autonomia. Per quanto riguarda i materiali utilizzati non avremo più la plastica, ma un corpo interamente in vetro e metallo. La cover in particolare è coperta interamente da vetro Gorilla Glass 4 assicurando una maggiore resistenza agli urti del 50% rispetto a Galaxy S5. La data di lancio è prevista per il 10 Aprile

Marco Piacentini

2 marzo 2015

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook