Technics: nuovi modelli Hi-Fi

Technics: nuovi modelli Hi-Fi

technics-nuovi-modelli-Hi-FiDopo sei anni di assenza Panasonic ha annunciato il ritorno sul mercato europeo di un marchio storico ed amato dagli audiofili: Technics. A partire da Dicembre saranno disponibili nuovi modelli Hi-Fi, basati sulla concezione “Technics Definitive Sound”  che si basa su decenni di sviluppi, ricerca ed esperienze nella tecnologia audio. Questa nuova concezione si basa su tre aspetti principali che mirano ad una trasmissione del segnale precisa, pulita, ad una riduzione del disturbo, ma soprattutto alla realizzazione di un’immagine sonora limpida e profonda nello spazio acustico.

Parliamo della Accurate Digital Technology, Noiseless Signal Technology ed Emotive Acoustic Technologic. Michiko Ogawa, direttrice del progetto Technics, ha svelato che il vero obiettivo sarà quello di offrire esperienze musicali emotivamente coinvolgenti: “Cresciamo scoprendo di volta in volta nuovi tipi di musica capaci di commuoverci. Purtroppo, con il passare degli anni e sempre più distratti da tutto quello che succede nelle nostre vite, rischiamo di perdere l’approccio alla musica, istintivo e immediato, che avevamo. Con i nuovi modelli Technics ci proponiamo di suscitare la sensazione di ‘riscoprire la musica’, aiutando gli ascoltatori a provare quel coinvolgimento e quell’entusiasmo che credevano di avere perso” .

Technics lancerà due serie di prodotti: R1 e C700. Il primo, R1 “Reference Class” , è stato studiato per creare “un’esperienza musicale superlativa” e sarà composto da: amplificatore di potenza stereo SE-R1, Diffusori SB-R1, Lettore Controller Network Audio SU-R1. Il secondo, C700 “Premium Class” è stato studiato per offrire un ascolto emotivamente coinvolgente, e sarà composto da quattro elementi: amplicatore Stereo Integrato SU-C700, Lettore Network Audio ST-C700, Lettore CD SL-C700, Diffusori SB-C700. I prezzi ancora non sono stati annunciati, ma ciò che importa è il ritorno di un grande marchio: Technics.

Marco Piacentini
7 settembre 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook