Tour de France 2014, Vincenzo Nibali re dei Pirenei!

Tour de France 2014, Vincenzo Nibali re dei Pirenei!

Giornata emozionante quella che è andata in scena nella 18esima frazione del Tour de France 2014. Vincenzo Nibali (Astana), il padrone della corsa, ha conquistato la quarta vittoria in questa Grande Boucle, staccando tutti i rivali a 10 km dal traguardo e andando a infliggere loro, ancora una volta, distacchi pesanti. Thibaut Pinot (Fdj) ha rimediato 1’10”, Tejay Van Garderen e Jean-Christophe Peraud 1’15”. Ancora più indietro Romain Bardet (AG2R La Mondiale) a 1’53” e Alejandro Valverde, arrivato al traguardo 1’59” dopo Vincenzo Nibali, finito fuori dal podio.

L’ultima tappa sui Pirenei – Oggi va in scena la 18esima tappa del Tour de France 2014, l’ultima sui Pirenei, l’ultima di alta montagna. I chilometri da affrontare sono 145,5 km, da Pau a Hutacam, durante i quali gli atleti dovranno scalare la Côte de Bénéjacq (3 cat., 2,6 km al 6,7%), la Côte de Loucrup (2,0 km al7,0%), il Col du Tourmalet (HC cat., 17,1 km al 7,3%) e l’arrivo sull’Hautacam (HC cat., 13,6 km al 7,8%). La fuga è molto numerosa, composta da 19 corridori alla ricerca di un’importante affermazione personale: Nieve (Sky), Herrada e Izaguirre (Movistar), Trofimov (Katusha), De Marchi e Marcato (Cannondale), Boom (Belkin), Bakelants (Omega Pharma-QuickStep), Kadri (AG2R La Mondiale), Ladagnous (Fdj), Oss (Bmc), Reza e Voeckler (Europcar), Simon (Cofidis), Chavanel e Wyss (IAM Cycling), Huzarski e Machado (NetApp-Endura) e Guillou (Bretagne-Seché). Sul Col du Tourmalet rimangono al comando solo Mikel Nieve e Blel Kadri, con un vantaggio di 4’32” sul gruppo.

Nibali strapazza gli avversari – Nella discesa dal Col du Tourmalet, Alejandro Valverde attacca quando mancano ancora 42,5 km da percorrere. Sulla strada trova i due compagni di squadra Herrada e Izaguirre, pronti a spingere pancia a terra per scortare il capitano nella migliore posizione possibile verso l’ascesa finale dell’Hautacam. Il gruppo, però, tirato splendidamente dall’Astana, riesce a rientrare poco dopo su di loro. A 12 km dall’arrivo, nel pieno della salita finale, Nieve lascia sul posto il compagno di fuga, mentre il primo ad aprire le ostilità in gruppo è Chris Horner (Lampre-Merida), seguito solamente da Vincenzo Nibali (Astana). Il siciliano aspettava solo uno scatto di un suo collega per saltargli sulla ruota; la maglia gialla vuole lasciare il segno anche sui Pirenei. Passano poche centinaia di metri, e lo squalo dello stretto capisce di avere un altro passo rispetto a Horner e lo lascia sul posto; passano poche altre centinaia di metri, e anche Nieve viene sverniciato dalla maglia gialla, che si lancia così tutto solo alla conquista della sua quarta vittoria in questo Tour de France. Con questo successo, la Grande Boucle 2014 è sempre più sua. Tra i pretendenti al podio, Alejandro Valverde (Movistar) è costretto a pagare dazio e a cedere la seconda posizione del podio.

Meritano 2duerighe

Nibali – Il padrone del Tour de France 2014 ha voluto lasciare l’ennesimo segno del suo dominio anche sulle strade dei Pirenei. Semplicemente il più forte.

Valverde – Pollice in su anche per lui. Consapevole di non averne come gli altri in salita, ha provato ad avvantaggiarsi in discesa, mettendo da parte il suo classico attendismo.

Classifica generale

1Vincenzo NibaliAstana 
2Thibaut PinotFdj+ 7’10”
3Jean-Christophe PeraudAG2R La Mondiale+ 7’23”
4Alejandro ValverdeMovistar+ 7’25”
5Romain BardetAG2R La Mondiale+ 9’27”
6Tejay Van GarderenBmc+ 11’34”
7Bauke MollemaBelkin+ 13’56”
8Laurens Ten DamBelkin+ 14’15”
9Leopold KonigNetApp-Endura+ 14’37”
10Haimar ZubeldiaTrek Factory Racing+ 16’25”

Giacomo Di Valerio

24 luglio 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook