Tour de France 2014, Blel Kadri finalizza la fuga. Bene Nibali!

Tour de France 2014, Blel Kadri finalizza la fuga. Bene Nibali!

Blel KadriArriva anche la prima vittoria francese in questo Tour de France 2014 grazie all’acuto di uno splendido Blel Kadri (AG2R La Mondiale), nella prima tappa di media-montagna in programma. Il francese ha finalizzato la fuga partita nella prima ora di corsa, resistendo al rientro di Alberto Contador (Tinkoff-Saxo) e di Vincenzo Nibali (Astana), secondo e terzo al traguardo. Per lui anche la gioia di indossare la maglia a pois. In pieno controllo la maglia gialla.

Possibilità per gli attaccanti – Ottava frazione tutta da seguire quella che porta il Tour de France da Tomblaine a Gérardmer/La Mauselaine (161 km), dove è attesa la prima vera battaglia sportiva degli uomini di classifica, che saranno costretti a calare l’artiglieria pesante. Prima parte pianeggiante, ultimi 26 km caratterizzati dal Col de la Croix des Moinats (2° cat., 7,6 km al 6%), dal Col de Grosse Pierre (2° cat., 3 km al 7,5&) e dallo strappo finale verso Gérardmer/La Mauselaine (3° cat., 1,8 km al 10,3%). Il gruppo lascia molto spazio ai sei attaccanti di giornata (più di 11’) – Petit (Cofidisi), Yates (Orica GreenEdge), Kadri (AG2R La Mondiale), Chavanel (IAM Cycling) e Terpstra (Omega Pharma-QuickStep) – che oggi possiedono serie possibilità di giocarsi la tappa.

Vittoria solitaria di Kadri – L’avvicinamento alle montagne è terribile, perché i corridori vanno incontro a un acquazzone tanto intenso quanto fastidioso. I Tinkoff-Saxo impongono un gran ritmo in testa al gruppo, mentre davanti Blel Kadri, rimasto solo al comando, riesce nonostante i tanti chilometri di fuga a tenere l’andatura giusta per andare a conquistare la tappa in solitaria. La Tinkoff-Saxo prende anche l’ultima salita a tutta, preparando l’attacco di Alberto Contador. Lo spagnolo si gira più volte per guardare il volto di Vincenzo Nibali, che gli mostra una faccia rilassata e in pieno controllo della situazione. All’ultimo chilometro Contador si lancia all’attacco, ma la maglia gialla tiene il suo passo senza difficoltà, affiancando lo spagnolo per lanciargli un importante messaggio psicologico. Tutti gli altri uomini di classifica rimangono staccati. Vincenzo Nibali lascia 3” al pistolero spagnolo solo negli ultimi metri di corsa, per non andare fuori giri. La sfida tra i due è già caldissima.

Meritano 2duerighe

Kadri – Il francese riesce a finalizzare la fuga della prima ora, mostrando una condizione fisica davvero invidiabile. Sicuramente si farà vedere ancora.

Kwiatkowski – Tra gli uomini di classifica è il primo a cedere in salita. Paga, più della giovane età, il tanto lavoro svolto per lanciare le volate dei suoi compagni.

 Classifica generale

1Vincenzo NibaliAstana 
2Jacok FuglsangAstana+ 1’44”
3Richie PorteSky+ 1’58”
4Michal KwiatkowskiOmega Pharma-QUickStep+ 2’26”
5Alejandro ValverdeMovistar+ 2’27”
6Alberto ContadorTinkoff-Saxo+ 2’34”
7Romain BardetAG2R La Mondiale+ 2’39”
8Alberto Rui CostaLampre-Merida+ 2’52”
9Bauke MollemaBelkin+ 3’02”
10Jurgen Van Den BroeckLotto-Belisol+ 3’02”

Giacomo Di Valerio

12 luglio 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook