Tour de France, 1° tappa: Marcel Kittel conquista la prima maglia gialla

Tour de France, 1° tappa: Marcel Kittel conquista la prima maglia gialla

Marcel Kittel 5Il Tour de France 2014 inizia com’era finito quello del 2013, con la vittoria di Marcel Kittel (Giant-Shimano) che va a indossare la prima maglia gialla della Grande Boucle. Seconda posizione per Peter Sagan (Cannondale), che non ha potuto resistere all’esplosività del velocista tedesco. Terzo Ramunas Navardauskas (Garmin-Sharp). Fuori dai giochi a causa di una caduta Mark Cavendish (Omega Pharma-QuickStep). Per lui, purtroppo, si sospetta la frattura della clavicola.

I fuggitivi – Il Tour de France parte dal Regno Unito, con la prima tappa, Leeds – Harrogate di 190,5 km, dedicata ai velocisti, che come lo scorso anno possono giocarsi la prima maglia gialla. La frazione, però, è tutto fuorché semplice: saliscendi continui e strade strette che costringono parte del gruppo a mettere piede a terra più di qualche volta. Ci si aspettava una prima ora di corsa furibonda, con velocità media altissima e tanta voglia di mettersi in mostra da parte dei cacciatori di tappe. Invece, al primo tentativo sono stati subito lasciati andare tre corridori: Edet (Cofidis), Jarrier (Bretagne-Seche) e Voigt (Trek). Il tedesco della Trek, all’ultima partecipazione alla Grande Boucle, merita una menzione speciale: compirà 43 anni il prossimo 17 settembre, è alla 17esima partecipazione consecutiva al Tour de France, può vantare 66 vittorie da professionista, ma nonostante questo ha ancora voglia di mettersi in mostra e di non passare inosservato. La sua grande forza (di gambe e d’animo) gli vale la prima maglia a pois della corsa, in una cornice di pubblico assolutamente incredibile.

La volata di Marcel Kittel – Ripreso Jens Voigt, dopo la Côte de Grinton Moor a circa 60 km dall’arrivo, in gruppo non succede nulla. Non sembra di essere al Tour de France, dove tutti solitamente sono disposti a tutto pur di farsi notare. Negli ultimi chilometri, ovviamente, i treni dei velocisti si preparano per lo scontro finale tra le ruote veloci del gruppo: lo spettacolo è incredibile, con gli Omega e i Giant-Shimano a fronteggiarsi sui due lati della strada. L’ultimo chilometro è da panico: Cancellara prova l’azione da finisseur sfruttando uno strappo, ma viene ripreso agli ultimi 300 metri, quando una caduta sconvolge la volata. Cavendish fa a spallate con Gerrans per non rimanere chiuso in gruppo, ma entrambi finiscono in terra, compromettendo i loro piani di gloria. Kittel si ritrova a giocarsi la volata con Sagan, che non può impensierire il campione tedesco, troppo superiore in un arrivo del genere.

Meritano 2duerighe

Kittel – La sua esplosività è fuori dal comune, nessuno può resistergli e il velocista tedesco può così vestire la prima maglia gialla di questo Tour de France.

Modolo – Il ragazzo della Lampre stecca la prima. Rimasto staccato dal gruppo, fatica a rientrare e non riesce a partecipare alla volata. Da rivedere.

Giacomo Di Valerio

5 luglio 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook