Campionati nazionali: il tricolore aspetta il nuovo padrone

Campionati nazionali: il tricolore aspetta il nuovo padrone

Santaromita tricoloreCi siamo: sabato 28 e domenica 29 giugno andrà in scena la rassegna tricolore (Trofeo Melinda) che assegnerà ai vincitori delle due prove in programma (in linea e a cronometro) la maglia di campione italiano. A difendere il titolo conquistato lo scorso anno ci sarà Ivan Santaromita, ma non Marco Pinotti, campione nazionale a cronometro uscente, e ritiratosi a fine della scorsa stagione dopo una carriera lunga ben 15 anni. Contento del percorso anche il nuovo Ct della nazionale italiana, Davide Cassani, che ha spinto per renderlo meno selettivo ma più indicativo in vista dei Mondiali 2014: “Sarà una gara molto impegnativa – ha spiegato il Ct – ma non a eliminazione.”

Il percorso della prova in linea, Malè-Fondo di 220,5 km, presenta un’altimetria molto nervosa, caratterizzata dall’impegnativo e tradizionale anello finale (senza la salita di Ronzone) da ripetere tre volte, verso Fondo, dove si decideranno le sorti del campionato italiano. Davide Cassani tiene particolarmente a questa rassegna tricolore, soprattutto in vista dei campionati mondiali di Ponferrada 2014: “Il campionato nazionale è un appuntamento irrinunciabile. Ho già parlato con gli atleti azzurri, chiedendogli di partecipare al campionato italiano e di onorarlo in vista del campionato del mondo.” Sono attesi, infatti, ai nastri di partenza: Vincenzo Nibali, Diego Ulissi, Moreno Moser, Domenico Pozzovivo, Enrico Battaglin e il già tre volte campione italiano Giovanni Visconti, oltre naturalmente a Ivan Santaromita, che punta al bis. Si dovrà fare particolare attenzione ai terribili giovani ragazzi della Bardiani Csf, splendidamente sugli scudi in questa fase caldissima della stagione.

La prova individuale contro il tempo, in programma domenica 29 giugno, dopo quella in linea, prevede 40,9 km da Taio Mondo Melinda a Malè, da pedalare tutti con il cuore in gola. Gli specialisti delle cronometro sembrano destinati ad avere la meglio su possibili outsiders in grado di esaltarsi su un tracciato insidioso, che potrebbe giocare brutti scherzi. Ci sarà, anche qui, Vincenzo Nibali, ma gli atleti da battere rispondono ai nomi di Adriano Malori e Dario Cataldo. Atteso a un ottima prova anche Stefano Pirazzi, già secondo lo scorso, che non ha nascosto le sue ambizioni in questa specialità.

25 giugno 2014

Giacomo Di Valerio

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook