Giro del Delfinato: Froome è subito cannibale!

Giro del Delfinato: Froome è subito cannibale!

Chris Froome during last stage of Tour de RomandieChris Froome (Sky) alza subito la voce al Giro del Delfinato, appuntamento fondamentale di avvicinamento al Tour de France, in cui partecipano anche Alberto Contador (Tinkoff-Saxo) e il nostro Vincenzo Nibali (Astana). Questi tre, probabilmente, si contenderanno la vittoria del prossimo Tour de France. Il keniano bianco della Sky ha vinto il prologo iniziale e anche la prima tappa in linea (Tarare – Col du Béal), in programma oggi, davanti ad Alberto Contador. La generale recita: 1° Chris Froome, 2° Alberto Contador (+ 12”), 3° Wilco Kelderman (+ 21”).

Capitolo Chris Froome. Il keniano bianco ha vinto il prologo iniziale e la prima tappa in linea con arrivo in salita sul Col du Béal. Il capitano della Sky ha dimostrato subito di essere in grande forma, piazzando 4 scatti formidabili sulla salita finale con la sua classica altissima frequenza di pedalate al minuto. Non c’è stata storia: ha voluto vincere a tutti i costi, per lanciare un messaggio ben preciso agli avversari. Nei suoi occhi c’era determinazione e cattiveria agonistica da vendere. Froome vuole portare a casa il Giro del Delfinato, e per farlo è disposto a strafare. È scattato sempre dalla prima posizione, con arroganza, consapevole di essere il più forte, quello con la gamba migliore. Gli avversari devono guardalo scattare, cercando di perdere il meno possibile. Il Tour de France è ancora lontano però: speriamo per lui che questo atteggiamento non lo porti a commettere qualche errore di valutazione.

Capitolo Alberto Contador. Il pistolero spagnolo ha ritrovato la forma degli anni migliori. Lo aveva già dimostrato ad inizio stagione, e lo sta confermando in questo Giro del Delfinato, con la sua inconfondibile danza sui pedali in salita. Ha resistito, senza troppa difficoltà, agli scatti terrificanti di Froome, cedendo leggermente solo nella volata finale per la vittoria, senza comunque concedere nemmeno un metro all’avversario. Dopo il secondo affondo del capitano Sky, Froome e Contador si sono affiancati e si sono guardati in faccia: il keniano bianco non si aspettava, forse, di ritrovarsi qualcuno a ruota, figurarsi qualcuno al suo fianco. Anche Contador ha lanciato il suo bel messaggio al rivale.

Capitolo Vincenzo Nibali. Lo squalo dello stretto ha corso con grandissima intelligenza, mantenendo un profilo basso e cedendo al traguardo 27″ al keniano. Non ha mai risposto agli scatti di Froome, ed è sempre salito con il suo passo per non andare fuori giri. In questo avvicinamento al Delfinato, Nibali ha fatto tanto allenamento di quantità che ora deve smaltire, evidentemente. Non c’è assolutamente da preoccuparsi, fa tutto parte del piano di avvicinamento al Tour de France, dove troveremo un Vincenzo Nibali sicuramente in grado di competere con Contador e il vorace Froome.

Giacomo Di Valerio

9 giugno 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook