Giro d’Italia, 5 tappa: Diego Ulissi mette tutti in fila!

Giro d’Italia, 5 tappa: Diego Ulissi mette tutti in fila!

Diego Ulissi 2Dopo tanti piazzamenti è arrivata la prima vittoria azzurra al Giro d’Italia. La firma è quella sempre più prestigiosa di Diego Ulissi (Lampre Merida), superlativo nel finale a sopravanzare un attivissimo Cadel Evans (Bmc) e un bravissimo Julian Arredondo (Trek). È arrivato con il gruppo dei migliori anche Michael Matthews (Orica GreenEdge), che così riesce a conservare la maglia rosa di leader della generale.

Il Giro d’Italia è ripartito da Giovinazzo, martedì scorso, dopo l’esperienza in terra irlandese. Alla notizia di un’autobomba disinnescata dagli artificieri nei pressi di Dublino, proprio quando il Giro passava da quelle parti, si è aggiunta quella della bomba sportiva esplosa a circa un’ora dalla partenza: Marcel Kittel lascia il Giro d’Italia. La conferma direttamente dal suo profilo twitter: “Il mio Giro è finito prima del previsto. Sono assolutamente contrariato ma sono costretto ad abbandonare questa bellissima corsa a causa della febbre.” L’abbandono del tedesco ha reso complicato il pronostico sul vincitore della tappa, Giovinazzo – Bari di 112 km. Alla fine, a spuntarla è stato Nacer Bouhanni (Fdj) su Giacomo Nizzolo (Trek).

Oggi – Taranto – Viaggiano di 203 km – vede un finale non adatto ai velocisti. L’ultimo chilometro è al 7% di pendenza media, e molti sono i fuggitivi che provano ad avvantaggiarsi:  Swift (Sky), Viviani (Cannondale), Monsalve (Neri Sottoli), Van Der Sande (Lotto Belisol), Hurel (Europcar), Thurau (Europcar), Frapporti (Androni Giocattoli), Rubiano (Colombia), Farrar (Garmin), Wegmann (Garmin) e De Haes (Lotto Belisol). Ripresi tutti i fuggitivi in vista del primo passaggio per la salita di Viggiano (da ripetere due volte), è Gianluca Brambilla (Omega) a tentare il colpo a sorpresa gettandosi all’attacco nella discesa, resa insidiosa dalla pioggia. Purtroppo per lui, la sua azione si esaurisce a 1,5 km dal traguardo, grazie al forcing della Katusha. I componenti del gruppetto rimasto in testa si lanciano nella volata, e Diego Ulissi è fantastico a cogliere l’attimo giusto per sopravanzare Evans e Arrendondo. 

Giacomo Di Valerio 

14 maggio 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook