La stagione non è finita: il 10 Novembre c’è la 6 ore Pineta e Mare

La stagione non è finita: il 10 Novembre c’è la 6 ore Pineta e Mare

La stagione di corse, per gli amatori del ciclismo, finisce in Ottobre? Neanche per sogno. È in programma Domenica 10 Novembre la seconda edizione della 6 ore tra Pineta e Mare, manifestazione che accoglierà i concorrenti desiderosi di cimentarsi nella gara di endurance a squadre di mountain bike, sullo stesso stile che contraddistingue l’ormai nota 24h di Roma, seppur in forma ridotta. È l’occasione migliore per rimandare ancora di qualche giorno l’addio alla stagione 2013, soprattutto per i biker laziali.

L’evento, fortemente voluto dall’Infernetto Mountain Bike, nasce dal desiderio di condividere uno sport straordinario come quello delle due ruote e la passione per la natura, socializzando con altre persone altrettanto appassionate di ciclismo. Tra gli obiettivi principali della manifestazione, c’è soprattutto quello di far avvicinare numerose persone, creando un circuito permanente di biciclette nel Decimo Municipio, sempre pronte a lanciarsi in qualche escursione.

Molte le novità pensate dagli organizzatori per questa seconda edizione della 6 ore tra Pineta e Mare: su tutte, la nuova location della manifestazione allestita presso il Camping Internazionale di Castel Fusano, in via Litoranea 132. Dopo la pedalata in bella compagnia ci saranno delle premiazioni molto ricche, oltre a quelle previste da regolamento, riservate al sorteggio dei partecipanti. Per i dettagli relativi all’iscrizione si può visitare il sito www.inbike.net.

È già andata in scena, invece, la Granfondo Campagnolo Roma, manifestazione che ha richiamato all’ombra dei Fori Imperiali ben 5.000 appassionati. Chi ha partecipato difficilmente dimenticherà la sensazione di pedalare per Roma ascoltando solo il rumore delle catene e delle ruote sui sampietrini. Molti i volti noti al via: Giovanni Malagò, presidente del CONI e Renato Di Rocco, Presidente della Federazione Ciclistica Italiana, che hanno pedalato sul circuito di 57 km della cicloturistica; Giancarlo Fisichella, pilota di Formula 1, ha invece preso parte alla Granfondo di 105 km: “Mi piace andare in bici – ha dichiarato Fisichella – quindi perché non sfruttare la possibilità di correre a Roma, nella mia città natale? Pedalare in mezzo a così tanti appassionati è stato davvero bellissimo.”

Giacomo Di Valerio

19 ottobre 2013

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook