Vuelta a España: vittoria al fotofinish per Stybar. Ancora beffati i velocisti

Vuelta a España: vittoria al fotofinish per Stybar. Ancora beffati i velocisti

StybarNonostante la settima tappa chiami a gran voce il colpo di pedale dei velocisti, anche oggi le ruote veloci del gruppo si sono fatte beffare da un’azione negli ultimi 9 km firmata Philippe Gilbert (Bmc)Zdenek Stybar (Omega Pharma Quick-Step). I due, approfittando della disorganizzazione delle squadre dei velocisti, sono riusciti ad arrivare fino al traguardo, con il ceco della Omega, Stybar, che si è imposto sul Campione del Mondo. Terzo Robert Wagner (Belkin). Ancora in rosso Vincenzo Nibali (Astana).

Si riparte con gli occhi ancora rivolti alla fuga di 175 km messa in atto ieri da Tony Martin, che ha lasciato nel tedesco sensazioni diverse e contrastanti: “è stata una strana sensazione. Io vedevo la striscia del traguardo e allo stesso tempo sentivo il gruppo che rinveniva dietro di me. Non potevo andare più veloce di quanto sono andato negli ultimi 200m e sfortunatamente mi hanno preso. Come al solito, in queste situazioni, si provano sensazioni agrodolci. Da una parte pensi che avresti potuto vincere con un po’ di fortuna in più. Dall’altra parte ti senti come un vincitore: tutti volevano parlare con me dopo l’arrivo, ho avuto la sensazione di aver fatto qualcosa di grande e difficile. Se voglio pensare positivo è stato anche un grande allenamento per i Campionati del Mondo.”

La settima tappa della Vuelta è sulla carta una delle più facili: nessun Gpm da scalare, pianure sterminate da attraversare ma ultimi 15 km molto insidiosi, ricchi di rotatorie, strettoie e curve pericolose. Anche il gruppo ha ancora nella memoria la splendida azione regalata ieri da Tony Martin, ripreso a soli 50m dal traguardo, e oggi non ha alcuna intenzione di lasciarsi sorprendere da Marco Pinotti (Bmc), Javier Aramendia (Caja Rural) e Christian Knees (Sky), ripresi proprio ai meno 15 km dalla conclusione. Eppure, quando ci sarebbe solo da organizzarsi per portare i velocisti all’arrivo, Gilbert (Bmc) e Stybar (Omega Pharma Quick-Step) sorprendono tutti a 9 km dal traguardo. La lezione di ieri non è stata imparata fino in fondo evidentemente. Le squadre dei velocisti faticano ad organizzarsi e non riescono a chiudere sui battistrada, che ai meno 2 km dal traguardo possono vantare 16” di vantaggio. Philippe Gilbert e Zdenek Stybar continuano a spingere a tutta, anche perché, soprattutto al belga, non farebbe male un successo: il Campione del Mondo, infatti, non è ancora riuscito ad ottenere nessuna vittoria con la maglia iridata, e il nuovo Campionato è alle porte. Purtroppo per lui, però, Stybar riesce a imporsi in una volata decisa da pochi millimetri a vantaggio del corridore ceco. Gilbert, però, c’è, e la sua condizione continua a crescere.

di Giacomo Di Valerio

30 agosto 2013

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook