Basket NBA: Minnesota scatenata, Gibson e Teague firmano per i lupi.

Basket NBA: Minnesota scatenata, Gibson e Teague firmano per i lupi.

Minnesota continua a mettere a roster giocatori per puntare ai playoffs. Jeff Teague e Taj Gibson gli ultimi due arrivi al servizio di coach Thibodeau.

I Timberwolves di coach Tom Thibodeau puntano a scalare la Western Conference, questo è certo. La franchigia del Minnesota ha messo in atto una vera e propria rivoluzione in questa parentesi di “mercato”. Dapprima con lo scambio che ha portato a bordo Jimmy Butler ed all’ addio di LaVine e Dunn. Poi con la cessione di Ricky Rubio a Utah ed ora con l’acquisizione di due ulteriori pezzi pregiati della free-agency NBA.

Stiamo parlando di Jeff Teague, ex playmaker di Atlanta ed Indiana, e di Taj Gibson, fedelissimo di Thibodeau ai tempi dei Bulls e fresco dell’esperienza ad OKC al fianco dell’ MVP Westbrook.

Teague per accasarsi ai Minnesota Timberwolves ha firmato un contratto triennale da 57 milioni di dollari. Gibson invece andrà a firmare solo un biennale, compenso previsto: 28 milioni di dollari.

Il lungo nato a Brooklyn potrà aggiungere solidità e difesa ad un reparto giovane e pieno di talento che però ha spesso pagato la sua inesperienza nella passata stagione. L’arrivo dell’ ex compagno, ed All-Star, Butler e la presenza di Thibodeau hanno sicuramente facilitato il trasferimento di Gibson nel Minnesota. Resta da risolvere come si inserirà in lungo in questi T Wolves, alla luce della presenza di un altro centro di livello come Karl- Anthony Touwn.  La conoscenza di lungo corso con il coach e con la nuova star di casa fanno però pensare che la questione ambientamento  nella nuova squadra non sarà un ostacolo insormontabile. Teague invece viene da una buona stagione con Indiana, 15 punti e quasi 8 assist di media a partita. Questa si è conclusa però molto sotto le aspettative. Se consideriamo il livello di talento di cui disponevano i Pacers deve aver bruciato e non poco l’essere stati eliminati al primo turno di playoffs dai CAVS.

L’ambizione dei Timberwolves.

L’età dei nuovi “lupi” non è certamente più verdissima. Gli innesti hanno alzato l’eta media ed aggiunto esperienza quindi cominciano a non esserci più scuse. Quella che era infatti la cenerentola della NBA, con giovani talenti come KAT e Wiggins, dovrà prima o poi raccogliere i frutti del suo.  La necessità di vincere si fa sempre più pressante, specie con l’avanzare dell’età di alcuni giocatori. Butler, Teague e Gibson non hanno ancora vinto un titolo. C’è sicuramente molta curiosità attorno alla squadra, molti si chiedono questa unione di talento ed esperienza funzionerà. Sicuro è che la dirigenza di Minnesota ha fatto fino ad ora un lavoro eccellente. Riuscirà il nuovo roster a regalare a coach Tib una veloce scalata nella western conference delle Golden State, Spurs, Rockets e Thunder?

 

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook