Basket NBA: Cousins ed Ibaka in partenza?

Basket NBA: Cousins ed Ibaka in partenza?

I Phoenix Suns prendono contatto con la dirigenza di Sacramento per Cousins. Gli Orlando Magic valutano la cessione di Ibaka.

Il mercato NBA comincia ad entrare nella sua fase “calda”, la trade deadline si avvicina. Dalle indiscrezioni risulterebbe in partenza dagli Orlando Magic Serge Ibaka. La lista degli interessati è lunga. Rockets, Spurs e Raptors sono in prima linea in vista dei playoffs.

Il lungo africano era sbarcato i Florida arrivando dai Thunder in estate tramite trade. Lo scambio comprendeva Victor Oladipo, la scelta al draft del 2016 Domantas Sabonis ed Ersan Ilyasova. Con la sua acquisizione i Magic sono andati a comporre un reparto lunghi che dispone cosi oltre che dell’ex Thunder di: Bismack Biyombo, Aaron Gordon e Nikola Vucevic. Da questa lista i Magic intendono cedere qualche pedina per rinforzare il roster in altri reparti. Non solo Ibaka, ma anche Vucevic è dato per partente. Direzione Massachusetts, Boston Celtics.

L’abbondanza di lunghi è forse una delle cause della stagione mediocre dei Magic. La gestione dei minuti infatti per Vogel non è stata semplice. Specie per quanto riguarda Ibaka, un giocatore che ora è all’apice del suo rendimento. Il momento di Air Congo inoltre non si sposa molto con il progetto. Soprattutto ora che la squadra si è rivelata meno avanti di quello che si aspettava la dirigenza. Tutti si aspettavano che Serge avrebbe dovuto guidare la squadra ad una rinascita tecnica, ma così non è stato, non per colpa del giocatore. In Florida quindi si sono trovati in una scomoda via di mezzo. La necessità di far fare ulteriore esperienza ai giovani senza però scontentare la voglia di competere dei pezzi pregiati del roster.

Nella difficoltà del momento e delle scelte c’è anche il fantasma della trade deadline che si avvicina, fissata per le 21, ora italiana, del 23 febbraio.

Cousins & Phoenix

A proposito di lunghi. da in uscita, direzione Phoenix, DeMarcus Cousins. La franchigia dell’Arizona avrebbe preso contatti con i Kings per intavolare un trade. Lo scambio che comprenderebbe:  Cousins comunque ha un contratto che scadrà nel 2018 e che sarebbe molto “sconveniente” per i Kings rimanere  mani vuote se Boogie non dovesse rinnovare.

Fondamentali per comprendere la situazione i rapporti del numero 15 con la franchigia della California. Nel passato non sono mancate ragioni e momenti di tensione tra le due parti. Esempio pratico la discussione con l’ex allenatore, George Karl, poi esonerato dalla guida della squadra. Sicuramente Cousins non è una testa facile da far ragionare ma di contro ci sono i noti problemi che affliggono Sacramento da troppo tempo. Uno su tutti l’incapacità della dirigenza nel fornire a DeMarcus un gruppo competitivo con di talenti del suo livello.

Il valore del giocatore nel frattempo è tutto li da vedere. Nell’ultima trasferta di Philadelphia ha messo a referto 46 punti e 15 rimbalzi. Il rendimento del giocatore infatti richiederebbe uno scambio decisamente più oneroso da parte dei Suns, che per ora non hanno messo sul piatto neanche una delle loro pedine pregiate.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook