Basket NBA: comunicati i quintetti titolari dell’All-Star Game 2017

Basket NBA: comunicati i quintetti titolari dell’All-Star Game 2017

Sono stati comunicati i quintetti titolari che prenderanno parte all’ All-Star Game del 19 Febbraio 2017 a New Orleans. Westbrook grande escluso.

Nella notte italiana Chris Haynes di ESPN.com ha rivelato i dieci giocatori che partiranno titolari nell’ All-Star Game 2017. Quest’anno i titolari della partita delle stelle sono stati selezionati con una metodologia differente rispetto alle scorse edizioni. Quest’ anno infatti per decidere gli “starting five” sono stati presi in considerazione sia i voti dei tifosi che i voti dei media e degli allenatori NBA.

I due quintetti, Eastern e Western conference, saranno composti da:

Western Conference

Stephen Curry, Golden State Warriors

James Harden, Houston Rockets

Kevin Durant, Golden State Warriors

Kawhi Leonard, San Antonio Spurs

Anthony Davis, New Orleans Pelicans

Eastern Conference

Kyrie Irving, Cleveland Cavaliers

Demar DeRozan, Toronto Raptors

Jimmy Butler, Chicago Bulls

LeBron James, Cleveland Cavaliers

Jannis Antetokunmpo, Milwakee Bucks

I voti.

Grazie alla nuova modalità di voto i fan saranno rimasti delusi per alcune esclusioni. Esemplari sono quelle di Russell Westrbook, che viaggia a quasi una tripla doppia di media in stagione, e di Isaiah Thomas. Molto chiacchierata la mancanza del primo  tra i titolari in quanto arrivato a pari-merito con Harden e Curry nel rank ma in svantaggio al momento della conta dei voti. Se nel caso di Russell il voto è stato severo nella Eastern il giudizio è stato sicuramente più dolce, specialmente per la vecchia Europa. Giannis Antetokunmpo è infatti stato eletto come titolare nel “frontcourt” della squadre dell’est, diventando il giocatore europeo più giovane di sempre a partire titolare nell’ All-Star Game organizzato dalla NBA.

A proposito di discordanza tra voti dei fan e risultato finale ci sono i casi di Joel Embiid e Zaza Pachulia. I due lunghi infatti nelle scorse settimane sono stati supportati in modo massiccio dai tifosi arrivando tra i titolari delle due rappresentanze. Sfortunatamente allenatori e giornalisti non sono stati colpiti dal calore mediatico nei confronti dei due beniamini dei fan. Per Embiid ci saranno comunque  buone possibilità di partecipare alla partita, meno per Zaza.

Il 26 Gennaio verranno comunicati anche i nomi dello staff tecnico e delle riserve che prenderà posto nelle rispettive panchine.

Il caso Westbrook.

Russell Westbrook, primo realizzatore e secondo miglior passatore della Lega, dovrà accontentarsi di un posto tra le riserve. In quello che sembra essere uno dei casi più assurdi nella storia dell’ All-Star Game.

Alcuni hanno minimizzato la cosa come Stephen Curry.

Mi dispiace, ma con due soli posti disponibili qualcuno deve rimanere fuori, a me capitò quattro anni fa.

Meno altri, come il compagno di squadra di Westbrook, Enes Kanter.

Russell è andato 21 volte in tripla doppia, due in più rispetto a tutti gli altri All-Star sommati  insieme. Non c’è nessuno che più di lui merita il posto da titolare

A chiudere i battibecchi ci ha poi pensato il diretto interessato, dicendo che l’unica cosa che conta sono i risultati della propria squadre e che certamente non si farà demoralizzare da questo avvenimento.

 

 

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook