Basket NBA: Howard torna a casa, Conley da record

Basket NBA: Howard torna a casa, Conley da record


Howard firmerà con gli Atlanta Hawks lasciando Houston dopo 3 stagioni, Conley invece rimarrà a Memphis firmando un quinquennale da 153 milioni.

Dopo tre stagioni Howard disgrega il fantastico duo di Houston formato da lui e James Harden, si ritorna in Georgia, a casa.

In giornata il centro aveva avuto un primo incontro con gli Hawks che sembrava aver avuto una buona riuscita, in serata poi la comunicazione che il ragazzo ed Atlanta si erano accordati per la cifra di 70 milioni firmando un triennale. Howard lascia quindi Houston e pone fine a quella che in principio sembrava essere una delle coppie offensive più esplosive degli ultimi anni. Dopo le eliminazioni dai playoff ed i vari rumors sembrava ormai evidente che qualcosa aveva reso meno pacifici ed amichevoli i rapporti tra lui e la squadra del Texas.

Dwight si è quindi ritrovato a fare nuovamente le valigie. La direzione stavolta è la sua Atlanta, forse l’aria di casa potrebbe ridargli le motivazioni giuste. Alla corte di un grande allenatore come Budenholzer avrà di certo l’occasione di mettere in mostra il suo talento. Dopo una lunga serie di delusioni per Howard è arrivato il momento di dimostrare di essere ancora quella forza dominante che aveva lasciato tutti di stucco in quel di Orlando.

image

 

MIKE CONLEY (RINNOVO) @ MEMPHIS GRIZZLIES

Dopo essere stato seguito da mezza NBA Mike Conley resta a Memphis, firmerà il contratto più oneroso di sempre della storia della lega. Un quinquennale da 153 milioni di dollari, che supera quello da 150 firmato da Damian Lilliard con i Blazers. Nonostante in settimana la pressione di diverse squadre si fosse fatta molto serrata per avere il playmaker figlio del campione di salto triplo Mike Conley (sr) l’accordo è stato trovato. Forte è stata l’insistenza  dei Dallas Mavericks, per avere il miglior play sul mercato avevano offerto un quinquennale da 94 milioni . Dopo aver perso Parsons però i dirigenti Mavs sono rimasti  una seconda volta a bocca asciutta davanti la generosissima proposta dei Grizzlies. Squadra per cui Mike ha giocato per tutti i 9 anni trascorsi nella lega.

Il contratto non potrà comunque essere firmato prima del 7 luglio, giorni in cui scade la moratoria per i free agent.

 

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook