Foro Italico: sole, sabbia e Beach Volley

di Federico Cirillo

Al via, oggi, presso le “spiagge” allestite per l’evento, al Foro Italico, i Mondiali di Beach Volley, per la prima volta nella cornice suggestiva della Città Eterna. L’ottava edizione dei campionati mondiali, sbarca, infatti per il primo anno in Italia, calandosi nel panorama affascinante della capitale che, fino a domenica, vedrà gareggiare per il trionfo finale, ben 96 coppie (48 maschili e 48 femminili) provenienti da 34 paesi, proponendo ben 208 sfide sui cinque campi dislocati nell’impianto.

Primo giorno di gare e prime vittorie per gli azzurri: esordio vincente e convincente delle coppie Martino-Nicolai e dei gemelli Paolo e Matteo Ingrosso che hanno superato rispettivamente i lettoni Samoilovs-Sorokins (2-1) e i russi Barsuk-Yutvalin (2-0), pur comunque soffrendo contro avversari di buon calibro. Sabbia sfortunata invece per le italiane; le due coppie femminili, Gioria-Momoli e Orsi Toth-Benazzi, scivolano amaramente, cedendo il passo alle statunitensi Akers-Branagh e alle campionesse brasiliane Larissa-Juliana. Entrambe le accoppiate, scalpitano per una rivalsa nei successivi match. Per quanto riguarda, invece, i pronostici per le vittorie finali, tutti i riflettori e le speranze sono puntati sugli olimpionici Todd Rogers e Philip Dalhausser e i brasiliani Emanul-Alison e Ricardo-Marcio Arajuo , garanzia di vero spettacolo e di imperdibili sfide. Tra le beachers, invece, occhi attenti sulle bicampionesse olimpiche Misty Mai Treanor e Kerri Walsh, che sicuramente cercheranno di confermarsi a livello mondiale. Rassegna affascinante per appassionati e non, che permetterà di gustare sfide di gran caratura e di godersi tutta la bellezza di uno sport mai noioso e molto seguito. Per una settimana, Roma sarà, quindi, capitale dello sport: i mondiali, infatti, richiameranno fino a 4.500 spettatori tra esperti, appassionati e semplici curiosi che affolleranno i campi sabbiosi per poter gustare questo pregevole e importante “antipasto” d’estate!

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook