Basket NBA: Joe Johnson firma con Miami

Basket NBA: Joe Johnson firma con Miami

Il veterano ex Brooklyn Nets ha scelto i Miami Heat. Johnson ha rifiutato le offerte dei Cavaliers e degli Atlanta Hawks.

Joe Johnson, appena uscito da un contratto con i Brooklyn Nets tramite buyout, alla fine ha scelto i Miami Heat. Il veterano ha quindi deciso di rifiutare le altre offerte scegliendo di legarsi alla franchigia della Florida fino alla fine della stagione. Sbaragliata la concorrenza di Hawks e Cavs, a poco sono servite le parole di stima di LeBron James. Neanche gli Atlanta Hawks sono riusciti a convincerlo a firmare un romantico ritorno alla franchigia che lo aveva visto sbocciare come star NBA.

Acquisizione di alto livello ma non gratis per la squadra di Miami. Considerando l’oneroso contratto di Johnson e la situazione salariale della franchigia la scelta di portare un contratto del genere è stata coraggiosa da parte di Miami. Aggiunta, come detto, sicuramente significativa e che consentirà alla superstar di casa, Wade, di condividere le responsabilità della squadra in contumacia Bosh.

Il rientro del lungo infatti non è stato ancora ipotizzato, né la sua degenza quantificata in modo preciso. Con una rosa che ha spesso problemi di infortuni come quella degli Heat la sua assenza sarebbe pesata in modo quasi insostenibile. L’ arrivo di Johnsonn è quindi una vera mano santa per la rotazione di coach Spolestra, avere una squadra lunga è praticamente un obbligo se si vuole tentare la scalata a questa Eastern Conference, sempre più competitiva.

Proprio il coach dei Miami Heat ha commentato l’arrivo  di JJ. A proposito del suo nuovo giocatore ha detto: “la franchigia di Miami lo ha portato qui perché lo reputa un pezzo importante per quello che stiamo provando a raggiungere. Adesso siamo veramente competitivi nella eastern conference”.

L’acquisizione di JJ è importante per i Miami Heat anche in previsione playoffs. Nei suoi 15 anni di NBA  infatti Johnsonn ha messo a referto 17 punti di media nella post season dimostrando di essere un giocatore che sa esprimersi al meglio sotto pressione e che non ha paura di avere la palla nei momenti decisivi della partita. Non ci resta che vedere che vita avranno i Miami Heat con il loro nuovo super innesto in attesa del ritorno in campo di Bosh.

 Perché Miami?

JJ ha scelto la franchigia della Florida perché si è detto molto entusiasta di giocare con veterani di livello. Ha ritenuto che a Miami ci fosse la giusta sinergia ed un sistema abituato a competere ad alto livello. Da non sottovalutare anche l’ottimo rapporto, da lui definito “familiare”, che ha con il padrone di casa Dwayne Wade. Nelle ultime dichiarazioni inoltre non ha escluso che la sua carriera possa continuare ad i Miami Heat. Johnson a proposito di questo ha detto che sarebbe molto contento di finire la sua carriera in Florida.

 

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook