Niente da fare per Camila Giorgi: Venus Williams ferma la sua scalata

Niente da fare per Camila Giorgi: Venus Williams ferma la sua scalata

Camila-Giorgi1L’azzurra, dopo due set da brivido, cede il posto per gli ottavi all’ex numero 1 del mondo.

Melbourne – E anche Camila Giorgi saluta gli Australian Open, la 23enne marchigiana capitola sotto i colpi di Venus Williams 4-6 7-6(3) 6-1 dopo una prova di grande tennis.

Camila ha lottato con le unghie e con i denti, rispondendo palla su palla ad una Venus più agguerrita che mai.

Impressionante la velocità di esecuzione dei movimenti delle due donne, oltre all’altissimo livello di gioco che molti non si aspettavano.

L’azzurra riesce a strappare il primo set bombardando di colpi vincenti l’ex numero uno visibilmente nel caos; arrivata a 5-4, la 23enne vola via ottenendo il game principale per chiudere il set.

Il secondo set parte alla grande per la Giorgi, infatti ottiene i primi due game lasciando Venus a 0. Ma l’americana inizia la sua scalata e, approfittando di due doppi falli dell’italiana – in totale Camila ha commesso ben 16 doppi falli, contro i 4 della Williams – riacchiappa due game portandosi 2-2. Da questo momento in poi la partita si fa accesa, nessuna delle due vuole cedere e soccombere. Si arriva al tiebreak: gli errori dell’azzurra portano Venus a vincere il set 7-6.

Si decide tutto al terzo set. La numero tre d’Italia sente la stanchezza e l’influente pressione che la Williams esercita, prova a controbattere e a strappare punti utili ma l’americana è più esperta e sa controllarsi: la tigre a stelle e strisce abbatte la sua preda 6-1 e vince dopo due ore e 26 minuti di gioco.

È stata una grande prova per la giovane tennista ed è stata una grande prova per il tennis italiano che non smette mai di stupire. Camila ha avuto un’ottima occasione, ma l’esperienza è stata il suo punto debole. Nonostante ciò, ha dato prova di coraggio e di voler arrivare sempre più in alto.

Dopo cinque anni, Venus torna agli ottavi di Melbourne e sfiderà la polacca Agnieszka Radwanska, che ha battuto la Lepchenko 6-0 7-5

Caterina Caparello

24 gennaio 2015

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook